Ecologia

Dal montone sintetico all'eco- borsa, è tempo di saldi 'green'

Dieci i capi che non possono mancare nel nostro guardaroba veg

Roma, 9 gen. - (AdnKronos) - Dal montone ecologico ai jeans fino ad arrivare all'eco borsa. E' tempo di saldi anche per il mondo green. Vestire vegan, spiega all'Adnkronos, Stefania Sergi, vegan fashion blogger, “non è difficile, ma può essere un po’ costoso e allora approfittiamo dei saldi per fare scorta di quei capi e accessori che avremmo voluto acquistare durante i mesi passati e che potremmo sfruttare senza problemi anche la prossima stagione”. E sono dieci i capi che non possono mancare nel nostro guardaroba veg.

“Il must di questa stagione e anche della prossima è sicuramente la pelliccia sintetica, da abbinare con il jeans, con un tubino elegante, con ankle boots o stringate maschili” spiega Stefania che consiglia anche il montone ecologico: “la prossima stagione spopoleranno e sono da abbinare a capi estremamente attuali e casual per non esagerare con l’effetto vintage”.

Se questi capispalla sono un po’ troppo “allora meglio andare sul classico e scegliere un bel cappotto lungo modello vestaglia con cintura in vita, collo ampio ed avvolgente, a prova di grande freddo ed estremamente cool. Può essere un po’ difficile trovare cappotti vegan perché la lana anche se in piccole percentuali è molto presente tra i capispalla invernali, ma con un pò di pazienza e ricerca se ne possono trovare di interessanti”.

Per gli outfit più casual, secondo la fashion blogger, “sicuramente non può mancare il piumino, caldo e pratico, facilmente reperibile con imbottiture vegan senza dover ricorrere alle piume d'oca”. Il pantalone senza tempo per eccellenza è il jeans: “da prendere in grandi quantità, tanto si trova sempre il look giusto per indossarlo. I modelli sono tanti e prima o poi tornano sempre di moda, quindi fatevi trasportare dai saldi e scegliete quelli che più vi piacciono perché se tra un paio di stagioni il modello che avete scelto non sarà più in voga, ci sarà tempo di recuperare: la moda torna sempre di moda del resto”.

Passiamo ora agli accessori da accaparrarsi con i saldi: “in pole position il cappello non di lana. Se ne sono visti tantissimi a tesa larga stile anni ’70 davvero belli e cool, ma tutti con una buona percentuale di lana, anche nelle catene di abbigliamento low cost. In questo caso allora si può approfittare dei saldi per rivolgersi ai brand etici che propongono modelli vegan assolutamente alla moda”.

Sicuramente con i saldi si fanno buoni affari con le scarpe: “reperirle vegan è molto semplice anche a prezzi accessibili, ma se si vogliono calzature di qualità con materiali ricercati e di brand esclusivamente vegan allora i prezzi salgono quindi meglio approfittarne".

Quali modelli scegliere? “Sicuramente le inglesine, visto il successo della stagione, si useranno ancora per un po’ e poi sono senza tempo. Da abbinare con i jeans, i pantaloni eleganti, ma anche con gonne e abiti. Non può certo mancare nella scarpiera di una donna almeno un paio di decolletè, le scarpe che stanno davvero bene con tutto e che sicuramente utilizzerete in diverse occasioni”.

Stesso discorso vale per le sneakers: “non possono proprio mancare, da abbinare ad un outfit casual e non solo”. Infine le borse. “Sono tante le donne vegan che amano la moda e lo shopping e anche per loro è possibile avere una IT Bag, la borsa dei sogni, la borsa iconica che volevamo da tempo potrebbe essere nostra durante i saldi”.

“I brand più famosi utilizzano praticamente sempre la pelle, ma la linea più 'cheap' delle stesse marche spesso utilizzano materiali alternativi senza componenti di origine animale, basta leggere le etichette. Per una scelta etica al 100% invece sono tantissimi i brand vegan che spopolano anche tra le celebrities, prima fra tutti la famosissima Stella McCartney che da brava vegetariana propone borse e calzature senza pelle”.

9 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us