Ecologia

Dal basilico al pomodoro, è tempo di lavori agricoli in balcone

Il momento migliore per allestire il proprio orto è la primavera e, come spiega Marina Ferrara, nel suo libro 'Orti sospesi', applicando le cure necessarie alle piante, si può ottenere un'autoproduzione di cibo da soddisfare il fabbisogno di una famiglia

Roma, 13 mar. - (AdnKronos) - La primavera è alle porte ed è ora di rimboccarsi le maniche, in giardino o anche sul balcone. E così terrazzi, tetti e davanzali si arricchiscono non solo di piante ornamentali ma anche di piante ortive, aromatiche e da frutta. A spiegare come coltivare un orto giardino sul balcone tutelando la biodiversità è Marina Ferrara nel libro 'Orti sospesi', edito da 'L'Età dell'acquario'.

Dal nord a sud, il fenomeno degli orti urbani è ormai molto diffuso e come spiega l'autrice, le potenzialità sono davvero eccezionali: ottimizzando lo spazio a disposizione e applicando le cure necessarie alle piante, si può ottenere un'autoproduzione di cibo da soddisfare il fabbisogno di una famiglia. La prima cosa da sapere riguarda la stagionalità: per ogni ortaggio infatti c'è un periodo dell'anno in cui possiamo intraprenderne la coltivazione.

I trapianti primaverili, tempo permettendo, riguardano: basilico, biete, carciofi, carote, cavoli, cetrioli, cicoria, fagioli, finocchi, fragole e insalate. Ma anche: melanzane, zucchine, peperoni e pomodori. Per quanto riguarda i concimi, Marina Ferrara consiglia senza ombra di dubbio il compost fatto in casa, in particolare gli scarti di cucina. Tra questi ci sono fondi di caffè, gusci d'uovo, foglie di tè, altre foglie e fiori residuali delle nostre tisane, cenere del camino. E così, muniti di guanti e grembiule, è tempo di lavori agricoli in balcone.

13 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 29,90€
Follow us