Ecologia

C.S.I. nella natura

È il sogno di ogni biologo che lavora "sul campo": uno strumento che consente di esaminare in tempo reale materiale biologico in qualsiasi parte del mondo.

Un nuovo strumento sviluppato dal Muse (Museo delle scienze di Trento) in collaborazione con il dipartimento di biotecnologie dell'università di Verona e con le aziende Oxford Nanopore e Biodiversa, promette di rivoluzionare lo studio della biodiversità. Il sistema è composto da un kit che contiene la strumentazione per l'estrazione del DNA e il suo trattamento, al fine di leggerne la sequenza di basi e scoprire a chi appartiene - trasmettendo l'informazione a uno o più archivi scientifici, il tutto in tempo reale o quasi.

Piccolo, portatile. Il sistema sfrutta principi noti e collaudati - i primi rudimenti della lettura del DNA risalgono al 1977 - ma ha il pregio di non richiedere grandi strutture né un laboratorio ad hoc o temperature più basse (o più alte) di quella ambiente. L'apparecchio, delle dimensioni di una grossa valigia, è alimentato da una batteria non diversa da quella di un’automobile.

Foresta umida montana dei monti Nguru, Tanzania centrale, un'area di straordinaria importanza biologica, con 35 specie a distribuzione ristretta nell’Arco Orientale, di cui 7 presenti esclusivamente in quest’area. © Michele Menegon

Nella versione finale il kit dovrebbe anche includere uno strumento per la trasmissione elettronica della sequenza ai database di riferimento, in modo da controllare in tempo reale quale sia la specie cui appartiene il campione. Il tutto abbattendo in maniera drastica il costo dell’operazione.

Le applicazioni. Lo scopo principale, secondo i ricercatori del Muse che hanno effettuato numerose spedizioni nei Paesi della fascia tropicale, è di riconoscere le specie selvatiche su base molecolare nei Paesi della fascia intertropicale. Queste nazioni hanno infatti sempre sofferto di un gap tecnologico che non consentiva loro di studiare direttamente la biodiversità, appoggiandosi invece ai Paesi sviluppati, anche per esaminare campioni locali.

Oltre a documentare e studiare la varietà delle specie animali e vegetali, il kit potrebbe essere applicato in altri campi, come la medicina, nelle indagini doganali sul commercio di specie protette, nella lotta alle specie aliene o nella corrispondenza prodotto-etichetta nei prodotti alimentari e molti altri impieghi.

4 maggio 2015 Marco Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us