Ecologia

Cresce nel 2015 la raccolta del vetro, maglia rosa Puglia e Calabria

Coreve, riciclo cresciuto del 2,9%. Ma aumentano anche quantità in discarica (+10%)

Roma, 27 giu. (AdnKronos) - Cresce la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti di imballaggio nel 2015. Secondo i dati forniti dal Co.Re.Ve - Consorzio Recupero Vetro, la raccolta è aumentata del 3,5% rispetto all’anno precedente raggiungendo 1.825.000 tonnellate. In particolare, gli incrementi più significativi si registrano al Centro (+10,9%) e al Sud (+5,3%), mentre al Nord, dove la raccolta è consolidata, la crescita è stata più contenuta (+0,9%).

La raccolta pro capite più alta è stata quella del Nord, con 39,4 kg per abitante, seguita dal Centro con 26,4 kg/ab, mentre il Sud presenta un valore medio di 19,7 kg/ab, spinto in alto dalla Sardegna (38,7 kg/ab), dall’Abruzzo (29,3 kg/ab) ed anche dalla Campania (26 kg/ab), regioni che compensano il risultato della Sicilia (6,9 kg/ab) Ottimo, invece, il tasso di sviluppo nel Sud, con una crescita del +22,3% in Puglia e del +29,5% in Calabria. Ma aumentano anche Molise (+15,4%), Abruzzo (+10,8%), Sicilia (+7,1%) e Basilicata (+3,5%). Nel Centro, dove si registra la crescita relativa più significativa, da rilevare l’incremento della Toscana che è stato +19,4%, dell'Umbria di +10,3% e del Lazio di +8,1%.

Le quantità riciclate a livello nazionale sono state 1.661.000 tonnellate con un incremento del 2,9% rispetto al 2014. Le quantità raccolte ma mandate in discarica, per effetto di conferimenti imprecisi, sono state però 164.000 tonnellate, con un aumento del 10%. L’immesso al consumo degli imballaggi in vetro in Italia è stato di circa 2.343.000 tonnellate, con un aumento dell’1,9%. Il tasso di riciclo, cioè il rapporto fra quanto riciclato e l’immesso al consumo, è stato del 70,9% (era 70,3% nel 2014).

"Siamo molto contenti degli ultimi dati sulla raccolta differenziata del vetro, in particolare per quanto riguarda le regioni del Centro-Sud e del miglioramento del tasso di riciclo", ha commentato Franco Grisan, presidente del Co.Re.Ve. "Però stonano l’aumento del 3,5% della raccolta con l’incremento del 2,9% del riciclato perché questi parametri ci dicono che la raccolta è aumentata più a livello quantitativo che qualitativo, soprattutto per poca attenzione da parte dei cittadini nelle operazioni di conferimento. Si conferma dunque la necessità di continuare ad investire in comunicazione e sensibilizzazione, tanto dei cittadini quanto delle amministrazioni locali per contrastare la presenza dei cosiddetti 'falsi amici del vetro', ceramica, cristallo e pyrex sugli altri".

Buona la crescita delle quantità raccolte, soprattutto nelle aree in ritardo del Centro e del Sud, ma la strada per colmare le distanze esistenti nelle varie aree è ancora lunga. Il divario fra l’aumento delle quantità riciclate e quello delle quantità raccolte indica che anche dal punto di vista qualitativo ci sono ancora ampi margini di miglioramento.

L'inidcazione è che nelle campane del vetro vengano gettati 'solo bottiglie e vasetti', come recita lo slogan delle ultime campagne di sensibilizzazione del Co.Re.Ve su questo tema e che i rifiuti in ceramica, cristallo e pyrex, vengano invece conferiti nell’indifferenziata, in caso di bassi quantitativi, oppure nelle apposite aree ecologiche, in caso di quantitativi più significativi.

ll Co.Re.Ve, attraverso le convenzioni locali con i Comuni o i Gestori delle raccolte, ha ritirato e avviato a riciclo direttamente 1.406.000 tonnellate di rifiuti d’imballaggio in vetro, corrispondenti all’84,6% del totale riciclato in Italia, con un aumento dell'8,8% rispetto al 2014. Queste quantità provengono dalla raccolta differenziata di 6.812 Comuni italiani (circa l’84,7% dei Comuni italiani) per una popolazione coinvolta di circa 55,6 milioni di abitanti, corrispondente al 91,5% del totale.

I benefici del riciclo del vetro nel 2015: ricavo dei comuni, Co.Re.Ve ha corrisposto direttamente ai Comuni italiani per la raccolta differenziata del vetro circa 68 milioni di euro; risparmio smaltimento in discarica, la raccolta differenziata ha evitato agli italiani costi per lo smaltimento in discarica per circa 194 milioni di euro; risparmio di materie prime, attraverso il riciclo in vetreria si è risparmiata l'estrazione di materie prime tradizionali per circa 3.050.000 tonnellate pari, in termini di volume a una volta e mezza, il volume occupato complessivamente dal Colosseo di Roma; risparmio di energia, attraverso il riciclo in vetreria si è recuperata una quantità di energia pari a circa 318 milioni di metri cubi di gas metano, pari al consumo medio annuale di gas di una città come Genova; minor emissione di CO2, attraverso il riciclo in vetreria si è ridotta l’emissione in atmosfera di 1.875.000 tonnellate di CO2, equivalenti a quelle derivanti da oltre 6mila viaggi in aereo tra Milano e Roma.

27 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La smisurata ambizione di Napoleone trasformò l’Europa in un enorme campo di battaglia e fece tremare tutte le monarchie dell’epoca. Per molti era un idolo, per altri un tiranno sanguinario. E oggi la sua figura continua a essere oggetto di dibattito fra storici e intellettuali. E ancora: tra lasciti stravaganti e vendette "postume", i testamenti di alcuni grandi personaggi del passato che fecero litigare gli eredi; le bizzarre toilette con cui l’aristocrazia francese del Settecento si "faceva bella" agli occhi del mondo; nelle scuole residenziali indiane, i collegi-lager dove venivano rinchiusi i bambini nativi americani, per convertirli e "civilizzarli"; Dio, patria e famiglia nelle cartoline natalizie della Grande guerra.

ABBONATI A 29,90€

Il corpo va tenuto in forma, ma le sue esigenze cambiano nel corso della vita. Quale sport è meglio fare con gli anni che passano? E quali sono le regole di alimentazione per uno sportivo? E ancora: il primo modello numerico completo che permette di simulare il nostro cuore; perché i velivoli senza pilota stanno assumendo un ruolo fondamentale in guerra; l’impatto che l'Intelligenza artificiale avrà sull’economia e sulla società; tutto quello che si ottiene avendo pazienza.

ABBONATI A 31,90€
Follow us