Ecologia

Creare 60 scuole italiane 'ideali' in tre anni: al via il progetto Fare Scuola di Enel Cuore

al via l'iniziativa 'Fare Scuola' realizzata con Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi

Roma, 22 ott. - (AdnKronos) - Interventi in 60 tra scuole dell’infanzia e scuole primarie sul territorio nazionale, da realizzarsi in tre anni, per migliorare la qualità degli ambienti scolastici di istituti che oggi presentano uno stato di difficoltà economica e strutturale, grazie a progetti ad hoc. Al via il progetto Fare Scuola di Enel Cuore Onlus e la Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Progetto con cui Enel Cuore segna un "momento di discontinuità nella propria attività - spiega Maria Patrizia Grieco, presidente Enel - Dalla sua fondazione, nel 2003, Enel Cuore ha investito 53 milioni di euro in tanti progetti, in Italia e all'estero, ma oggi purtroppo è il nostro Paese ad avere più bisogno ed è in Italia, quindi, che concentreremo le prossime azioni, con progetti pluriennali e con fondi più ampi destinati alle categorie più toccate dalla crisi: anziani e bambini".

Le città coinvolte per questo primo anno sono equamente distribuite tra nord (Carpi, Genova, Verbania), Centro (Livorno e Teramo) e Sud (Catania, Matera, Napoli, Palermo e Scicli). A fine ottobre il completamento del cantiere di Carpi, per la fine dell’anno di Catania e Palermo; entro primavera 2016 Livorno, Verbania, Genova, Teramo e Matera, e a seguire Napoli e Scicli.

Gli interventi puntano a migliorare le condizioni di sicurezza, il microclima e la qualità ambientale complessiva, secondo un approccio sostenibile e una filosofia pedagogica innovativa: si va dal ripensamento delle aule e dei laboratori ai giardini d'inverno passando per la riorganizzazione degli spazi collettivi. Dove necessario verrà realizzato un audit energetico da parte di Enel che, attraverso un’analisi energetica, analizzi tutti i parametri che incidono sui costi gestionali degli impianti: un importante strumento per procedere alla progettazione di successivi interventi di riqualificazione energetica.

"Il nostro investimento nell'edilizia scolastica non è un investimento sugli edifici, ma sulle persone che li abitano e quindi sull'educazione dei bambini", dichiara il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio intervenendo alla presentazione del progetto, sottolineando la necessità di "dare il meglio negli ambienti degradati". "Con questo progetto - conclude Delrio - Enel fa capire alle altre aziende che si può guardare oltre i propri cancelli".

E in effetti, Fare Scuola segna anche il cambiamento dell'approccio di Enel in tema di sostenibilità, andando oltre il concetto di responsabilità sociale d'impresa. "L'innovazione è un'arma fondamentale per essere sostenibili - sottolinea Grieco - ma il rapporto con le comunità locali è fondamentale.

L'azienda deve saper contribuire alla vita della comunità in cui opera". E annuncia una prossima campagna pubblicitaria Enel: "due euro in beneficenza per ogni abbonamento".

22 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us