Ecologia

#Cop21 snobbata su Twitter, il cambiamento climatico è poco social

Roma, 2 dic. - (AdnKronos) - Italiani ed europei non sono interessati al futuro della Terra e ai cambiamenti climatici. Lo sostiene un'indagine del Socialpolitico.it, il primo social magazine che indaga sull’attività 2.0 di politica, istituzioni, influencer e fenomeni sociali, realizzata monitorando l'andamento dell'hashtag #Cop21 sulla conferenza sui cambiamenti climatici in corso a Parigi in Italia e in altri Paesi dell'Unione Europea.

Nel primo giorno di riunioni (il 30 novembre scorso), mentre il battage mediatico insisteva sull'importanza del meeting, sui social network di quasi tutti i Paesi europei il Cop21 è stato snobbato dagli utenti. Il 30 novembre in Italia l'hashtag #Cop21 non è figurato nemmeno tra i primi 95 topic trend, così come nei Paesi Bassi.

Il giorno successivo (1 dicembre) si è, invece, posizionato al 62esimo posto, battuto persino dalla partita di Coppa Italia tra Milan e Crotone (33esima), dall'hashtag collegato alla trasmissione "Le Iene" (31sima) e dalla contestazione dei tifosi romanisti a Trigoria (22esima). Un trend negativo, confermato anche dagli altri Stati della Ue, ad eccezione di Belgio (dove #Cop21 è arrivato sesto), Irlanda (nono tra i topic trend) e Norvegia (quarto).

In Francia,che ospita l'evento, il topic si è posizionato al 93esimo posto, in Germania 77esimo, nel Regno Unito tredicesimo. Anche su Facebook l'evento Cop 21 è stato snobbato: la pagina facebook ufficiale dell'evento ottiene soltanto 47.123 mi piace e 12.038 interazioni con altri utenti. Un flop, consumatosi nonostante l'attenzione riservata all'evento dai mezzi d'informazione, che sul tema hanno prodotto circa 32 milioni e 400 mila notizie. E nonostante la mole degli influencer che hanno tweettato sull'argomento.

Il più popolare è l'account di Barack Obama (oltre 66mln di follower), seguito da quello Casa Bianca (oltre 8 milioni di follower), dalle Nazioni Unite (oltre 5 milioni di profili seguaci), da quello del quotidiano francese "Le Monde" (oltre 4 milioni), da quello dell'ex vicepresidente Usa ed ecologista incallito Al Gore (oltre 2 milioni) e de "Le Figaro" (oltre un milione). Insomma la potenza di fuoco messa in campo dagli attori del dibattito pubblico internazionale per coinvolgere la popolazione mondiale sul tema si è rivelata una cilecca. L'ambiente e il futuro della Terra, per ora, sono meno importanti di una partita di calcio.

2 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us