Ecologia

Commissione Ue visita Le Cesine, biodiversità incrementata

Grazie al progetto Life nella riserva naturale ottenuti risultati atipici e innovativi, ma da completare la rinaturalizzazione della strada statale che attraversava l'area

Lecce, 19 mag. - (AdnKronos) - Ha raggiunto buoni risultati il progetto europeo Life che nella riserva naturale statale Le Cesine, in Puglia, ha incrementato la biodiversità in particolare della zona umida nel cuore dell’oasi Wwf e delle aree agricole circostanti, a seguito dello spostamento del tracciato della statale che tagliava a metà la riserva stessa. Oltre 10 anni dopo la conclusione del progetto, la Commissione Europea ha scelto proprio Le Cesine per un monitoraggio sul posto in corso in questi giorni e verificare i risultati ottenuti.

La Commissione ha giudicato il progetto atipico e particolarmente innovativo, ma ha anche dovuto prendere atto che l'impegno a rinaturalizzare completamente il tratto di statale chiusa al traffico togliendo il manto stradale e trasformandola in una strada bianca non è stato rispettato, se non per un piccolo tratto di 100 metri a cura del Wwf Italia. La Commissione ha ricordato l'impegno formale del beneficiario, il Comune di Vernole, a completare questa azione entro tre anni dalla fine del progetto ovvero entro il 2004.

Oggi comunque la riserva è più protetta e apprezzata da turisti e popolazione locale, nonostante non sia più possibile attraversarla in auto. Controlli e interventi antincendio e antibracconaggio sono facilitati e l'assenza di traffico veicolare permette un agevole controllo diurno e notturno da parte del Corpo Forestale dello Stato e del Settore Foreste della Regione Puglia. La Riserva naturale e Oasi Wwf sarà aperta domenica 24 maggio in occasione della XXV edizione della Giornata delle oasi Wwf.

19 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us