Ecologia

Combustibili solidi secondari nei cementifici, a due anni dal decreto/ Lo Speciale

Per i cementieri dell’Aitec il livello di applicazione della legge è ancora fermo a livello regionale (Video). Il ministro Galletti: "Si stanno esaminando le criticità su tutto il territorio". Per Legambiente le politiche governative sono schizofreniche. Il no dei Medici per l'Ambiente

Roma, 4 mar. - (AdnKronos) - Da una parte ci sono gli imprenditori e dall'altra cittadini e amministrazioni locali. A distanza di due anni, fa ancora discutere il decreto, voluto dall'allora ministro dell'Ambiente Corrado Clini, che consente l'utilizzo di Combustibili solidi secondari (Css) nei cementifici soggetti al regime dell’autorizzazione integrata ambientale. (Lo Speciale)

Per i cementieri dell’Aitec (Associazione italiana tecnico economica cemento) il livello di applicazione della legge è ancora fermo a livello regionale. Tanto che ad oggi sono solo 300mila le tonnellate di combustibili alternativi utilizzati contro un potenziale di circa 1 milione e 300mila tonnellate, raggiungendo il 50% di sostituzione calorica. I problemi sono di natura burocratica (ci vogliono 6 anni per ottenere un'autorizzazione) e di consenso sociale.

Il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, fa sapere che “da un anno è a lavoro il Comitato di vigilanza e controllo e presto verrà resa pubblica la relazione annuale. Si stanno esaminando, anche attraverso audizioni, le criticità su tutto il territorio per l'applicazione di questa norma, che discende da una direttiva europea” ed è largamente diffusa nel resto d'Europa.

Da Legambiente c'è l'ok ai Css nei cementifici dal punto di vista di impatto ambientale ma boccia il provvedimento se inserito come strategia nazionale di gestione dei rifiuti. Secondo Stefano Ciafani, vicepresidente di Legambiente, il combinato del decreto Clini sui cementifici e dello 'Sblocca Italia', che apre alla possibilità di nuovi inceneritori, “è che c'è più spazio per il recupero energetico e questo non va bene perché il recupero energetico deve andare gradualmente in diminuzione parallelamente alla diminuzione della discarica”. La priorità europea è la riduzione dei rifiuti e il recupero della materia.

Superata l'opposizione della mondo degli inceneritori, secondo cui è possibile una collaborazione, nonostante le esigenze diverse di mercato, resta il no dei Medici per l’ambiente. I cementifici, spiega Agostino Di Ciaula, coordinatore comitato scientifico Isde Italia, "sono impianti industriali altamente inquinanti" e l''assomigliare' agli inceneritori non è un vantaggio: "per gli inquinanti gassosi i limiti di emissione dei cementifici sono da 2 a 9 volte maggiori rispetto a quelli degli inceneritori classici" mentre "per i microinquinanti (diossine e metalli pesanti) i limiti sono gli stessi". Questo vuol dire che i cementifici "inquinano molto di più".

4 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us