Ecologia

Combustibili solidi secondari nei cementifici, a due anni dal decreto

Per i cementieri dell’Aitec il livello di applicazione della legge è ancora fermo a livello regionale (Video). Il ministro Galletti: "Si stanno esaminando le criticità su tutto il territorio". Per Legambiente le politiche governative sono schizofreniche. Il no dei Medici per l'Ambiente

Roma, 4 mar. - (AdnKronos) - Da una parte ci sono gli imprenditori e dall'altra cittadini e amministrazioni locali. A distanza di due anni, fa ancora discutere il decreto, voluto dall'allora ministro dell'Ambiente Corrado Clini, che consente l'utilizzo di Combustibili solidi secondari (Css) nei cementifici soggetti al regime dell’autorizzazione integrata ambientale.

Per i cementieri dell’Aitec (Associazione italiana tecnico economica cemento) il livello di applicazione della legge è ancora fermo a livello regionale. Tanto che ad oggi sono solo 300mila le tonnellate di combustibili alternativi utilizzati contro un potenziale di circa 1 milione e 300mila tonnellate, raggiungendo il 50% di sostituzione calorica. I problemi sono di natura burocratica (ci vogliono 6 anni per ottenere un'autorizzazione) e di consenso sociale.

Il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, fa sapere che “da un anno è a lavoro il Comitato di vigilanza e controllo e presto verrà resa pubblica la relazione annuale. Si stanno esaminando, anche attraverso audizioni, le criticità su tutto il territorio per l'applicazione di questa norma, che discende da una direttiva europea” ed è largamente diffusa nel resto d'Europa.

Da Legambiente c'è l'ok ai Css nei cementifici dal punto di vista di impatto ambientale ma boccia il provvedimento se inserito come strategia nazionale di gestione dei rifiuti. Secondo Stefano Ciafani, vicepresidente di Legambiente, il combinato del decreto Clini sui cementifici e dello 'Sblocca Italia', che apre alla possibilità di nuovi inceneritori, “è che c'è più spazio per il recupero energetico e questo non va bene perché il recupero energetico deve andare gradualmente in diminuzione parallelamente alla diminuzione della discarica”. La priorità europea è la riduzione dei rifiuti e il recupero della materia.

Superata l'opposizione della mondo degli inceneritori, secondo cui è possibile una collaborazione, nonostante le esigenze diverse di mercato, resta il no dei Medici per l’ambiente. I cementifici, spiega Agostino Di Ciaula, coordinatore comitato scientifico Isde Italia, "sono impianti industriali altamente inquinanti" e l''assomigliare' agli inceneritori non è un vantaggio: "per gli inquinanti gassosi i limiti di emissione dei cementifici sono da 2 a 9 volte maggiori rispetto a quelli degli inceneritori classici" mentre "per i microinquinanti (diossine e metalli pesanti) i limiti sono gli stessi". Questo vuol dire che i cementifici "inquinano molto di più".

4 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us