Ecologia

Cibo e non solo, "un italiano su tre pronto a comprare bio"

Ccpb, organismo di certificazione e controllo, e Consorzio Il Biologico saranno dall'11 al 14 febbraio al BioFach-Vivaness, la grande fiera mondiale sul biologico di Norimberga. Cresce il mercato bio in Italia, nel 2014 vale oltre 2,6 miliardi

Roma, 23 gen. (AdnKronos) - "Un italiano su tre è disposto ad acquistare prodotti bio. Ci impegniamo perché questa propensione si realizzi e cresca nel tempo". Lo sottolinea Fabrizio Piva, amministratore delegato Ccpb, organismo di certificazione e controllo che, dall'11 al 14 febbraio, insieme a Consorzio Il Biologico sarà al BioFach-Vivaness, la grande fiera mondiale sul biologico di Norimberga.

"Il sistema di controllo e certificazione riveste un ruolo importantissimo per raggiungere questo obiettivo. La certezza delle garanzie sui prodotti è fondamentale per le strategie di comunicazione e marketing verso i consumatori e il mercato", continua Piva. "Le aziende del Consorzio vanno al BioFach per crescere. I margini ci sono sia nel mercato internazionale, l'export del bio italiano è il primo al mondo, sia nel mercato interno. Per questo bisogna investire nella quantità e qualità delle produzioni", spiega Lino Nori, presidente di Consorzio il Biologico.

Dedicata quest'anno al tema 'Organic 3.0', la fiera tedesca, con i suoi 2.200 espositori e circa 42.000 visitatori professionali, rappresenta uno degli appuntamenti più importanti del settore. Ccpb e Consorzio Il Biologico saranno presenti con uno stand collettivo di mille metri quadri che ospita 45 aziende associate tra area food e cosmesi e all’interno un ristorante di prodotti biologici italiani.

23 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us