Ecologia

Capodanno senza petardi e fuochi d'artificio

Città italiane vietano fuochi e petardi la notte di San Silvestro.

Le prime città italiane vietano petardi e fuochi d’artificio in occasione dell’ultima mezzanotte dell’anno. Gli animali ringraziano. Ma anche i Pronto Soccorso, i medici e gli infermieri che lavorano a Capodanno e persino gli automobilisti.

“Il 41,7% degli italiani convive con almeno un animale domestico”

No botti, sì party - C’è grande entusiasmo tra gli amanti degli animali, e non solo, per la decisione presa da alcuni sindaci italiani di vietare l’uso di botti, bombette, miccette, petardi e fuochi d’artificio la notte di San Silvestro. In città come Venezia, Firenze, Torino e Milano gli scoppi che si sentiranno in occasione dell’ultima festa dell’anno - o della prima del 2012, se vi piace far tardi - saranno quelli che provengono dai tappi dello spumante che volano in aria sfiorando inconsapevoli lampadari e tranquilli piatti di ceramica appesi al muro.

Gli animali ringraziano - Non lo dicono, perché non possono - ma apprezzano moltissimo questa decisione soprattutto gli animali domestici, che temono i botti come poche altre cose al mondo: le orecchie di cani, gatti, criceti, rettili e praticamente di tutti gli altri animali che vivono più o meno felici nelle case degli italiani sono incredibilmente più sensibili ai rumori di quanto non lo sia il sistema uditivo dei rispettivi padroni. Poco più fortunati i pesci e gli animali da acquario, che possono contare sul potere dell’acqua di attutire i rumori.

Un italiano su due - E non si creda che siano pochi gli animali domestici che fanno compagnia agli italiani: secondo i dati contenuti nel Rapporto Italia 2011 dell’Eurispes, infatti, il 41,7% degli italiani convive con almeno un animale domestico. E sono molti quelli che ne hanno più di uno per un totale che supera i 40 milioni di fido, fuffi e nemo che saranno costretti al panico a cavallo della mezzanotte del 31 dicembre.

Sicurezza prima di tutto - C’è anche un gravissimo problema sanitario legato all’uso sconsiderato, spesso da parte di persone non preparate o addirittura bambini, dei botti a fine anno. Il bilancio della sola notte di Capodanno 2010 parla chiaro: circa 500 feriti - 44 gravi - 68 dei quali bambini sotto i 12 anni e 59 tra i 12 e i 18 anni. Ci fu persino un morto a Napoli, colpito da un proiettile vagante.

Brutta avventura - E la sicurezza dell’uomo e quella degli animali si arrivano persino a incrociare come nel caso avvenuto a Palermo, nei giorni scorsi: alcuni bambini hanno fatto esplodere un grosso petardo nei pressi della circonvallazione cittadina terrorizzando un gatto che si trovava poco lontano.

L’animale, terrorizzato, è fuggito come una scheggia proprio verso la pericolosa arteria di collegamento stradale attraversandola a gran velocità da parte a parte. Un automobilista, vedendosi il gatto sfrecciare di fronte, ha istintivamente schiacciato il freno per evitarlo rischiando di causare un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze di certo gravi, visto l’elevato traffico di auto che percorrono ad alta velocità la circonvallazione palermitana. Per fortuna non è successo niente, ma lo spavento è stato grande quanto il rischio. (sp)

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

20 idee ecologiche per la tua casa

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

31 dicembre 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us