Ecologia

Cambiamento climatico, a rischio 50% delle coltivazioni di caffè

Roma, 29 ago. (AdnKronos/Dpa) - Le aree adatte alla coltivazione di caffè potrebbero dimezzarsi da qui al 2050 a causa del cambiamento climatico, causando un aumento dei prezzi e un abbassamento della qualità del prodotto. Lo rivela il rapporto 'A Brewing Storm' del Climate Institute di Sydney. A rischio i mezzi di sostentamento di oltre 120 milioni di persone, tra cui alcuni tra i più poveri al mondo, collegati al settore del caffè.

"L'aumento delle temperature e gli eventi meteo estremi taglieranno le aree adatte alla produzione fino al 50%, riducendo la qualità del caffè e aumentando i prezzi al consumo", dicono i ricercatori. "I consumatori dovranno affrontare la riduzione delle scorte, l'impatto su sapore e aromi e l'aumento del prezzo", sottolinea John Connor, a capo dell'Istituto.

La crescita delle temperature e i cambiamenti nei modelli climatici - fa sapere l'Istituto - hanno già colpito le attività in molte zone nei Paesi chiave per la produzione di caffè come Messico, Guatemala e Nicaragua, aumentando l'incidenza di malattie e parassiti, che influiscono su rendimenti e qualità.

Il caffè è un'industria globale da 19 miliardi di dollari. Più di 2,25 miliardi di tazzine vengono consumate nel mondo ogni giorno e la produzione è più che triplicata dal 1960. Tuttavia l'80-90% dei 25 milioni di produttori di caffè sono piccoli proprietari, tra i più esposti agli effetti dei cambiamenti climatici, avvertono i ricercatori. "Generalmente vivono e lavorano in una cintura che comprende circa 70 Paesi, principalmente in via di sviluppo, tra cui Guatemala, Brasile, Vietnam, Colombia, Etiopia e Indonesia. Il cambiamento climatico minaccia il loro mondo", dicono gli studiosi.

Senza azioni significative contro il cambiamento climatico - avverte Connor - gli agricoltori dovranno spingere la produzione su territori riservati ora ad altri usi come la conservazione della natura e delle foreste. "Entro il 2080 il caffè selvatico, importante risorsa per gli agricoltori, potrebbe sparire", conclude.

29 agosto 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La smisurata ambizione di Napoleone trasformò l’Europa in un enorme campo di battaglia e fece tremare tutte le monarchie dell’epoca. Per molti era un idolo, per altri un tiranno sanguinario. E oggi la sua figura continua a essere oggetto di dibattito fra storici e intellettuali. E ancora: tra lasciti stravaganti e vendette "postume", i testamenti di alcuni grandi personaggi del passato che fecero litigare gli eredi; le bizzarre toilette con cui l’aristocrazia francese del Settecento si "faceva bella" agli occhi del mondo; nelle scuole residenziali indiane, i collegi-lager dove venivano rinchiusi i bambini nativi americani, per convertirli e "civilizzarli"; Dio, patria e famiglia nelle cartoline natalizie della Grande guerra.

ABBONATI A 29,90€

Il corpo va tenuto in forma, ma le sue esigenze cambiano nel corso della vita. Quale sport è meglio fare con gli anni che passano? E quali sono le regole di alimentazione per uno sportivo? E ancora: il primo modello numerico completo che permette di simulare il nostro cuore; perché i velivoli senza pilota stanno assumendo un ruolo fondamentale in guerra; l’impatto che l'Intelligenza artificiale avrà sull’economia e sulla società; tutto quello che si ottiene avendo pazienza.

ABBONATI A 31,90€
Follow us