Ecologia

Bottiglie in Pet, 66 miliardi riciclate nel 2014 in Europa

Il report di Petcore Europe

Roma, 14 set. - (AdnKronos) - Oltre 66 miliardi di bottiglie in Pet (polietilene tereftalato) da 1,5 litri sono state riciclate in Europa nel 2014. Secondo l'ultimo report dell'associazione no profit Petcore Europe, il 57% delle bottiglie e dei contenitori messi sul mercato è stato raccolto. Lo studio è basato su un sondaggio europeo condotto tra i protagonisti del processo di raccolta, smistamento e riciclo del Pet.

“Il pet è il materiale plastico più riciclato in Europa - ha spiegato il direttore esecutivo di Petcore, Patrick Peuch - ma possiamo fare ancora di più per contribuite all'economia circolare europea, soprattutto dal momento che aumentano gli impieghi del Pet".

Il Pet viene utilizzato principalmente per costruire i contenitori di bibite, succhi di frutta, alcolici, acqua, olio e prodotti di pulizia per la casa. Nel 2014 sono state raccolte 1,8 milioni di tonnellate metriche di bottiglie e contenitori in Pet (su un totale di 3,1 milioni presenti sul mercato), in aumento del 6,8% rispetto all'anno precedente. Anche la richiesta di Pet è aumentata del 4,8% nel 2014.

"Dobbiamo coinvolgere di più aziende e consumatori - ha aggiunto Peuch di Petcore - sensibilizzare i consumatori sull'importanza della raccolta e del riciclo di questo materiale, in linea con i principi dell'economia circolare promossa dalla Commissione europea, è fondamentale".

I tassi di raccolta del Pet variano sensibilmente tra i vari Stati membri. Il report evidenzia un lieve calo nella produttività del settore di raccolta e riciclo nel 2014 rispetto al 2013: il volume di Pet trasformato - viene spiegato nel report - è inferiore a quello raccolto a causa di perdite durante il processo, mancanza di manutenzione e problemi legati alle scorte di imballaggi.

14 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us