Ecologia

Benessere e cura di sé, l'arte della cosmesi all'Expo 2015

L'Associazione nazionale delle imprese cosmetiche si presenta al grande evento di Milano. Rossello: "Questo progetto ci consente di porre in primo piano il ruolo sociale del cosmetico"

Roma, 15 mag.(AdnKronos) - Uno spazio istituzionale, un portale multilingue su bellezza e benessere e una serie di eventi dedicati. Così Cosmetica Italia si presenta a Expo 2015 per testimoniare a un pubblico globale il valore universale della cosmesi come arte della cultura umana orientata alla cura degli individui nelle diverse fasi della vita. "Il progetto di Cosmetica Italia a Expo 2015 ci consente di porre in primo piano il ruolo sociale del cosmetico", spiega all'Adnkronos Fabio Rossello, presidente dell'Associazione nazionale delle imprese cosmetiche.

"Veri e propri alleati per il benessere quotidiano in grado di rispondere alle necessità di igiene e cura di sé, i cosmetici costituiscono un elemento unificante e universale in grado di superare differenze anagrafiche, sociali, di genere, geografiche, culturali e di costume - continua Rossello -. Il nostro settore non si distingue quindi solo per i suoi numeri che lo attestano quale eccellenza manifatturiera del made in Italy, ma anche per la sua capacità di rispondere in modo immediato, giorno dopo giorno, alle esigenze del consumatore".

Partner di BolognaFiere, che ha progettato e realizzato il Parco della Biodiversità, l'Associazione nazionale delle imprese cosmetiche sarà presente in forma permanente con un duplice approccio. Il primo trova espressione in uno spazio istituzionale dedicato alla rappresentazione di come la cosmesi risponda quotidianamente ad esigenze di benessere. Un video teaser fornirà al visitatore spunti di riflessione sul concetto di cosmesi come arte unificante rimandando a un portale multilingue di approfondimento sul tema che a fine maggio sarà disponibile all'indirizzo cosmeticaitaliaexpo2015.it. Le cinque sezioni del sito (cibo per la pelle, per l'anima, per gli altri, per l'arte e la bellezza, per l'ambiente) conterranno approfondimenti e nozioni scientifiche, ma anche video-interviste, sezioni interattive e di infotainment per scoprire le sfaccettature del mondo beauty.

Il secondo approccio ruota attorno al 'Teatro della Terra ', location degli eventi targati Cosmetica Italia: tra questi l'Assemblea annuale dell'associazione nel 2015 abbinata straordinariamente alla presentazione del Beauty Report - Sesto Rapporto annuale sul valore dell'industria cosmetica in Italia, che inaugurerà il 23 giugno gli appuntamenti associativi.

Una realtà industriale che lo scorso anno, nonostante un mercato interno ancora assopito (valore globale di 9.400 milioni di euro), ha ottenuto una variazione positiva della produzione (+1%), per un fatturato complessivo dell'intera filiera vicino ai 13.500 milioni di euro. Risultati che sottolineano la capacità competitiva delle imprese cosmetiche italiane anche sui mercati esteri, con esportazioni a +4,9% a fine 2014; dal 1990 le esportazioni di prodotti cosmetici registrano una crescita media superiore al 10% annuo, mentre il rapporto export/produzione nel 2014 è stato pari al 35,6%.

C'è un altro dato di forte impatto: oltre il 60% del make-up distribuito nel mondo è prodotto in Italia, a testimonianza del ricco e dinamico tessuto produttivo che vede la più importante concentrazione di imprese cosmetiche nel nord del Paese (82%).

L'impegno verso la responsabilità sociale si traduce, poi, nel sostegno all'associazione La forza e il sorriso, versione italiana del progetto internazionale 'Look Good...Feel Better', che organizza sull'intero territorio nazionale laboratori di bellezza gratuiti per le donne sottoposte a cure oncologiche (www.laforzaeilsorriso.it).

15 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us