Focus

Batteri mangiaveleni

Scoperta una specie di batteri che si nutre di composti del cloro. Ottimo rimedio per molte discariche.

20021029171827_14
|

Batteri mangiaveleni
Scoperta una specie di batteri che si nutre di composti del cloro. Ottimo rimedio per molte discariche.

 

Molte discariche degli Stati Uniti contengono composti nocivi derivati dal cloro. Alcuni batteri se ne nutrono.
Molte discariche degli Stati Uniti contengono composti nocivi derivati dal cloro. Alcuni batteri se ne nutrono.

 

Tra le soluzioni più innovative per “ripulire” i terreni inquinati c'è la cosiddetta bioremediation, cioè l'utilizzo di batteri che si nutrono di composti nocivi. Tra le molecole più pericolose (alcune delle quali sono cancerogene) ci sono i composti organici, come eteni e etani, che contengono cloro; per esempio l'1,1,1-tricloroetano (metilcloroformio o Tca), che è un diffusissimo solvente industriale. Ora sono stati scoperti alcuni batteri che estraggono energia degradando questo composto. Il batterio usa il Tca come gli animali più complessi usano l'ossigeno, cioè per respirare, trasformandolo in un composto innocuo. Poiché la molecola è presente nel 37 per cento dei siti inquinati negli Stati Uniti, secondo l'elenco compilato dall'Agenzia di protezione ambientale, le prospettive di utilizzarlo sono molto positive. Anche se, dicono i ricercatori, il batterio non è facile da isolare e studiare.

(Notizia aggiornata al 12 novembre 2002)

 

29 ottobre 2002