Ecologia

Batteri: un’alternativa ecologica a fertilizzanti e pesticidi

Per un'agricoltura sostenibile e rispettosa dell'ambiente si sperimentano anche fertilizzanti batterici, che aiutano senza danneggiare il suolo.

Dove non arriva la natura arrivano pesticidi e fertilizzanti, che aumentano il ritmo della produzione agricola per stare al passo con la richiesta mondiale di cibo. Tuttavia, l'uso di prodotti chimici influisce negativamente sull'ambiente circostante e il suolo, oltre che sulla qualità del cibo coltivato: per questo si pensa ad alternative più ecologiche per proteggere le piante da malattie e insetti. Una possibile alternativa sono i batteri, che non sempre sono sinonimo di sporco e malattie: quelli presenti nel nostro microbiota intestinale, ad esempio, sono fondamentali per mantenerci in salute; quelli che vivono nel suolo possono invece essere di grande aiuto alle piante.

Batteri buoni. Come spiega un articolo pubblicato sulla versione spagnola di The Conversation, in un grammo di terreno possono vivere un miliardo di batteri: alcuni producono ormoni vegetali che aumentano la crescita delle radici delle piante e le aiutano ad assorbire il nutrimento necessario dal suolo; altri trasformano, attraverso diversi meccanismi chimico-fisici, alcuni elementi fondamentali come azoto, ferro e fosforo, che altrimenti non potrebbero venire assorbiti dalla pianta; altri ancora tengono lontani insetti, funghi e altri parassiti o patogeni, agendo dunque come dei pesticidi naturali.

Economico ed efficace. Oltre ad essere più ecologico, l'uso di fertilizzanti batterici è anche economicamente più vantaggioso, poiché implica una riduzione del 30% nell'uso di acqua e fertilizzanti chimici. Secondo quanto rileva un progetto condotto dall'Università di Siviglia, che sta sperimentando l'utilizzo di batteri in coltivazioni di fragole in serra in Andalusia, le piante innaffiate con fertilizzanti batterici non crescono tanto quanto quelle trattate con fertilizzanti chimici, ma producono quasi la stessa quantità di frutti di grandezza simile. Dopo aver ottenuto buoni risultati in serra, i ricercatori stanno ora sperimentando questo nuovo metodo ecologico anche in coltivazioni all'aria aperta: per vedere i risultati bisognerà aspettare ancora qualche tempo.

5 ottobre 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us