Ecologia

Aziende etiche? Il controllo più severo spetta ai consumatori

Negli ultimi anni il modo di comunicare delle aziende sulle tematiche ambientali e sociali è molto cambiato ma non è abbastanza

Roma, 14 mag. - (AdnKronos) - Il controllo più severo su quanto dichiarano le aziende in termini di sostenibilità spetta ai consumatori. Ne è convinta Rossella Sobrero, presidente Koinètica che da anni si occupa di comunicazione sociale, Csr (Corporate social responsability, ossia responsabilità sociale d'impresa) e sostenibilità. L'impresa, spiega all'Adnkronos, “può dichiarare di aver fatto certificare da un ente terzo il proprio bilancio di sostenibilità: in questo caso si tratta di un controllo formale per confermare la veridicità di quanto dichiarato. Ma il controllo più severo è quello fatto da alcuni stakeholder”.

Per esempio, “le associazioni dei consumatori e i singoli cittadini-consumatori, o del consumatori come si inizia a dire, che analizzano in modo critico i bilanci di sostenibilità e denunciano la mancanza di coerenza tra quanto dichiarato e il comportamento reale dell’organizzazione”. Negli ultimi anni il modo di comunicare delle aziende su queste tematiche è cambiato “anche se non è abbastanza” commenta Sobrero, secondo cui “un segnale interessante è l’inserimento di valori ambientali nella comunicazione di prodotto".

Le imprese del settore automotive sono state tra le prime a promuovere nelle loro campagne l’attenzione all’ambiente, sottolineando in modo più o meno convincente il loro impegno. A volte si tratta solo di dichiarazioni generiche inserite in spot e annunci stampa ma in alcuni casi l’impresa ha realizzato progetti di comunicazione integrata che utilizzano social media, social network ed eventi non convenzionali”. A distanza di anni, però, i bilanci di sostenibilità restano ancora "strumenti solo per gli addetti ai lavori. Un vero peccato perché, se resi fruibili anche per chi è interessato a conoscere l’impegno dell’impresa, potrebbero diventare strumenti importanti di engagement."

14 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us