Ecologia

Auto senza pilota, consumatori pronti a lasciare il volante

Dall'Osservatorio Auto di Findomestic

Roma, 29 lug. (AdnKronos) - Gli automobilisti sono pronti a lasciare il volante e ad affidarsi ai progressi tecnologici di automatizzazione. E' quanto emerge dall'edizione 2016 dell'Osservatorio Findomestic Auto, secondo cui l’automobile autonoma al 100% sarà una vera e propria realtà per tre automobilisti su quattro. I paesi emergenti sono tra i più ottimisti, con oltre l’85% di risposte positive (Cina 92%, Messico 87%, Brasile e Turchia 86%), mentre giapponesi (63%), britannici e americani (61%), sebbene pionieri del settore, sembrano mostrare più riserve quanto alla possibilità di vedere lo sviluppo di questo concept.

Se 3 consumatori su 4 credono che l’auto autonoma sarà presto una realtà, più di un automobilista su due ne è attratto e si dichiara interessato all’utilizzo dell’automobile autonoma (55%), con ancora una volta percentuali record registrate nei paesi emergenti (in particolare, in Cina: 91%). La transizione, dunque, si prospetta più lenta nei paesi in cui l’automobile tradizionale è già ben radicata nello stile di vita anche se occorre sottolineare come in Italia, paese dalla forte tradizione automobilistica, il 65% dei consumatori (il 10% in più rispetto alla media), è già proiettato verso l’auto autonoma.

I giapponesi, che sono invece meno numerosi rispetto alla media a credere alla realtà dell’automobile autonoma, si mostrano comunque attratti, con il 54% di potenziali utenti (contro una media del 55%). A differenza di America e Gran Bretagna, dove sarà verosimilmente più difficile attirare il grande pubblico fino a quando tecnologia e legislazione non avranno fatto dell’automobile autonoma una realtà.

L’auto del 2025, dunque, avrà un pilota? No, stando ai consumatori. L’81% degli automobilisti spera di utilizzare un’automobile autonoma al 100% entro 10 anni, il 52% ipotizza persino entro 5 anni. In Brasile e in Messico, a più di un terzo degli automobilisti piacerebbe poter lasciare il volante entro due anni (rispettivamente il 35% e il 36%, rispetto alla media del 20% dei 15 paesi), oltre due terzi entro 5 anni (rispettivamente il 67% e il 74% rispetto a una media del 52%).

In Cina e in Turchia, la fretta si fa sentire poco di meno, in quanto il 60% dei consumatori spera di salire a bordo di un’automobile autonoma al 100% prima del 2020. Spagnoli e italiani a parte, gli utenti potenziali dei paesi con mercati automobilistici maturi (Europa, Stati Uniti, Giappone) sembrano più prudenti relativamente alla data in cui l’automobile autonoma al 100% arriverà al grande pubblico.

Agli occhi dei tedeschi, la strada sembra particolarmente lunga, in quanto il 70% di loro pensa di non utilizzare questi veicoli prima del 2020 e il 36% prima del 2025 (rispetto alla media rispettivamente del 48% e del 19% nei 15 paesi).

29 luglio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us