Ecologia

Attività umane e salute dei fiumi

Uno studio decennale traccia un quadro desolante delle conseguenze delle attività umane sulla salute di tutti i principali fiumi della Terra.

Uno studio pubblicato su Nature Communications dimostra che molti dei fiumi più grandi del Pianeta stanno subendo cambiamenti significativi nella loro composizione chimica a causa, soprattutto, delle attività umane. In particolare, lo studio mette in luce un aumento dei livelli di elementi come calcio, potassio, cloruri e bicarbonati, tutte sostanze che poi finiscono negli oceani - alterando anche questi.
 
Nell'arco di quasi un decennio un gruppo internazionale di ricercatori ha creato una banca dati globale di dati di deflusso e concentrazione di tali sostanze (dati che per alcuni elementi abbracciano più di un secolo) per circa 150 grandi fiumi, ossia che possiedono un bacino di raccolta delle acque superiore a 1.000 chilometri quadrati. Tra questi vi sono il Colorado e il Mississippi (USA), il Rio delle Amazzoni (Sud America), il Congo (Africa), il Reno (Europa), i fiumi Giallo e Yangtze (Cina) e il Murray (Australia). Nello studio, i ricercatori affermano che un'analisi dettagliata di questi dati mostra che nel solo ultimo decennio ci sono stati aumenti significativi nei flussi totali dai fiumi agli oceani di cloruri (+81%), sodio (+86%) e solfati (+142%), e questo vale per tutti i fiumi del Pianeta, non solo per quelli studiati in dettaglio. Va anche sottolineato che le acque dei fiumi non sono alterate tutte allo stesso modo: ad esempio, non tutti presentano un aumento dell'acidificazione, anzi, per alcuni si ha proprio la tendenza opposta - perché tutto dipende dalle attività dell'uomo all'interno dei bacini idrici.

Sindrome fluviale. Le alterazioni si riscontrano in particolare tra le regioni polari e tropicali, dove l'urbanizzazione e l'agricoltura sono più intense - tuttavia forti alterazioni (in particolare acidificazione) sono state riscontrate anche nelle regioni equatoriali. Con circa 6.400 milioni di tonnellate di sostanze chimiche varie che ogni anno dai fiumi raggiungono i mari, i cambiamenti indotti non possono che portare a conseguenze dannose per l'uomo e per gli ecosistemi. Lo studio, che è il risultato di quasi un decennio di ricerche congiunte da parte di accademici di università cinesi, degli Stati Uniti e del Regno Unito, ha seguito in particolare i processi legati all'agricoltura, all'estrazione mineraria e ai grandi sbarramenti (le dighe). Queste attività hanno portato a sette profonde alterazioni, chiamate sindromi fluviali: salinizzazione, mineralizzazione, desalinizzazione, acidificazione, alcalinizzazione, indurimento e addolcimento.

È urgente mitigare il problema. Per Alistair Borthwick (University of Edinburgh, UK), uno dei ricercatori, «i fiumi sono di immensa importanza per la sostenibilità del Pianeta, e i più grandi sono responsabili del trasporto di enormi quantità di materiali diversi, dai sedimenti ai pesci. Il nostro studio consegna un messaggio semplice: sono urgentemente necessarie misure di mitigazione per difendere i fiumi dall'apporto di sostanze alteranti. Abbiamo trovato sindromi indotte in quasi tutti i principali fiumi della Terra e con certezza possiamo dire che le cause principali sono le attività umane legate soprattutto all'irrigazione e all'urbanizzazione».
 
Quanto alle misure di mitigazione, sono affidate ai decisori politici: solamente loro possono orientare le scelte relative alle attività umane e solamente loro possono farle rispettare.

27 ottobre 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us