Ecologia

Arriva MyGreen IQ, 'classifica' verde degli europei: Italia terza

Una ricerca di Tns per Vaillant

Roma, 5 mag. (AdnKronos) - Italia terza, dietro Austria e Turchia nel ranking delle buone pratiche verdi. Sono i risultati di una ricerca, commissionata da Vaillant e condotta da Tns, che ha sondato oltre 13mila cittadini di 13 diversi Paesi del Vecchio Continente. Dalle risposte degli intervistati, interrogati su temi che vanno dai consumi energetici alle abitudini relative alla mobilità, dalla natura al coinvolgimento sociale, ha preso vita il MyGreen IQ: un indice 'verde' degli abitanti del Vecchio Continente che tiene conto di comportamenti reali e buone intenzioni.

La ricerca riserva grandi sorprese, a partire dalla classifica generale. L’Italia conquista una posizione di tutto rilievo occupando il gradino più basso del podio, preceduta soltanto dall’Austria, al secondo posto, e dalla Turchia, al primo. Una classifica, che vede Paesi come la Germania, l’Olanda, la Francia e il Regno Unito, occupare la metà bassa della graduatoria, a dispetto di un’immagine particolarmente green che solitamente li accompagna.

Dall’indagine emerge una particolare sensibilità degli italiani nei confronti dei temi ambientali, considerati da più di un terzo della popolazione di importanza fondamentale, e che spinge uno su tre dei nostri concittadini a incitare gli altri ad assumere comportamenti più responsabili.

Dalle risposte si evince che sono soprattutto le donne a sostenere la causa ‘green’, così come gli over 55 si dimostrano più sensibili all’argomento rispetto ai giovani adulti (25-34). Particolarmente sentita è la tematica legata al consumo energetico degli edifici. Tanto da essere, per gli italiani, un fattore condizionante nell’acquisto di una casa: l’Italia si posiziona infatti al terzo posto fra i Paesi considerati; a convalidare questa attitudine anche il secondo posto ottenuto nell’importanza attribuita alla smart home.

In termini di innovazione, gli europei in genere vorrebbero avere impianti di riscaldamento intelligenti, in grado di autoregolarsi (56%) e controllabili attraverso un’app direttamente dal proprio smartphone (31% media europea, 38% Italia). I nostri connazionali si dimostrano poi particolarmente consapevoli dell’importanza di un impianto di climatizzazione efficiente. Il 35% degli abitanti del Belpaese è cosciente del fatto che sostituire vecchi sistemi di riscaldamento con moderne tecnologie rappresenti il modo migliore per risparmiare energia e ridurre le emissioni (CO2).

A questa consapevolezza, diffusa tra l’altro anche nel resto d’Europa, non corrisponde però - in tutto il Continente - una reale disponibilità a spendere di più per tecnologie di riscaldamento sostenibili ed efficienti. Significativo il fatto che, malgrado solo il 14% degli italiani si dichiari pronto a questo tipo di investimento, tale percentuale porti comunque al secondo posto in questa particolare categoria, preceduti solo dai turchi, con il 17%.

Tra le incoerenze degli europei emerge quella relativa ai comportamenti finalizzati alla salvaguardia dell’ambiente; nonostante le tante buone intenzioni espresse, nei fatti solo 1 europeo su 5 dichiara di comportarsi in modo da preservare la natura per le generazioni a venire (un italiano su tre).

In conclusione, sommando le buone intenzioni e i corrispettivi comportamenti degli europei si ottiene un indice di Green IQ non proprio esemplare. Eccezion fatta per gli italiani, che registrano un valore di tutto rispetto con un indice di Green IQ pari a 117, dietro la Turchia (127) e l’Austria (123).

5 maggio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us