Ambiente

Aria troppo inquinata per 9 persone su 10

Il 92% della popolazione mondiale respira aria di qualità inferiore a quella auspicata dall'OMS. Sei milioni di morti all'anno sono causate da polveri sottili.

È il ritratto di un mondo che soffoca, quello consegnato dall'ultimo rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sull'inquinamento dell'aria, pubblicato ieri: il 92% della popolazione mondiale, più di 9 persone su 10, respira aria inquinata, in cui le polveri sottili più pericolose - quelle con diametro inferiore ai 2,5 micron - eccedono i livelli di sicurezza standard.

I dati sono stati raccolti in più di 3.000 città del mondo, sia con tecnologie satellitari sia, dove possibile, con misurazioni al livello del suolo (non sempre disponibili nei paesi più poveri). Sono le informazioni più accurate di sempre sulla salute della nostra atmosfera.

i Limiti sforati. Una concentrazione media annua di PM 2,5 superiore a 10 microgrammi per metro cubo è considerata al di sotto degli standard e pericolosa per la salute. Oltre sei milioni di morti all'anno nel mondo sono riconducibili agli effetti dell'inquinamento all'esterno e all'interno degli edifici.

il fattore povertà. Più del 90% di queste morti avviene in Paesi dal reddito medio-basso, dove al problema dello smog esterno si aggiunge quello di cucine a carbone, stufe e altri sistemi insalubri per riscaldare e cucinare. Le regioni del Sudest asiatico e dell'Ovest del Pacifico (incluse Cina, Malesia e Vietnam) riportano i dati più allarmanti.

Miti sfatati. Il particolato 2,5 è una polvere capace di penetrare in profondità nei polmoni e nel sistema cardiovascolare. Studi recenti hanno trovato tracce magnetiche riconducibili allo smog persino nel cervello. Rimanere al chiuso nei giorni di smog intenso non sembra migliorare di molto gli effetti sulla salute: a fare danni è infatti l'esposizione prolungata al particolato.

Non ci sono evidenze che le mascherine prevengano l'inalazione, e le aree rurali non sembrano immuni dal fenomeno: l'inquinamento è peggiore nelle città, ma nelle campagne la situazione non è rosea come sembra.

Richiami nel vuoto. Insomma ce ne è abbastanza per destare preoccupazione, conclude l'OMS. Che invita i governi a prendere misure urgenti e drastiche per ridurre il traffico su strada, incoraggiare metodi di cucina meno inquinanti e migliorare la gestione dei rifiuti urbani.

29 settembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us