Ecologia

Antonello Ciotti è il nuovo presidente del consorzio Corepla

Angelo Bonsignori, direttore generale Unionplast, eletto Vice presidente

Roma, 22 lug. - (AdnKronos) - E' Antonello Ciotti il nuovo presidente del consorzio Corepla, nominato oggi dal Cda del consorzio, in ottemperanza all’alternanza triennale prevista dallo statuto. Ciotti, laurea in Ingegneria, Mba presso l’Università Bocconi, è direttore commerciale di Equipolymers e amministratore unico di Equipolymers Srl. In Dow dal 1983, Ciotti ha ricoperto negli anni numerosi incarichi in ambito commerciale, in buona parte presso sedi estere. Rientra in Italia nel ’93, con l’incarico di Sales and Marketing Manager e diventa membro del team che ha portato all’acquisizione di Inca International Spa, azienda produttrice di Pet (ceduta da EniChem).

Ne diventa direttore generale. Passa in Equipolymers Srl nel 2004, anno di formazione della società, una joint venture Dow-PIC per il business Pet/Pta. “L’universo 'plastica' e il sistema di raccolta e riciclo degli imballaggi è una realtà di tangibile importanza - dichiara il neo presidente - Le numerose best practices industriali italiane in materia di selezione e riciclo sottraggono materiali riciclabili alle discariche per trasformarli in materie prime seconde di qualità che rendono la nostra industria competitiva e sostenibile nel mercato globale. Ma non solo".

"Siamo un sistema che coopera per una vera politica industriale - continua Ciotti - favorendo la nascita e la crescita di nuove imprese, di nuovi processi di produzione e nuove applicazioni. In una parola, nuova occupazione. Mi auguro di poter dare ulteriore impulso al lavoro svolto da Corepla finora con l’obiettivo di un’economia più dinamica, attenta all’ambiente e all’innovazione”.

Ciotti succede al presidente uscente Giorgio Quagliuolo che ha retto il consorzio dal 27 maggio 2013 ad oggi, in rappresentanza delle aziende trasformatrici aderenti a Corepla. “Sono particolarmente soddisfatto per il lavoro svolto in questi ultimi anni nel Consorzio Corepla - dichiara Quagliuolo - Entro quest’anno infatti la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica sfiorerà il milione di tonnellate, aumenterà il riciclo che ad oggi si attesta sulle 540.000 tonnellate alle quali vanno ad aggiungersi le 323.000 tonnellate degli operatori industriali indipendenti provenienti dalle attività commerciali per un totale di oltre 780.000 tonnellate. Questi numeri ci pongono tra i Paesi migliori d’Europa con un contributo di tutto rispetto ad un’economia circolare efficiente e sostenibile”.

Novità anche nel Cda di Corepla. Tre i nuovi consiglieri: Camillo Rovida di Versalis Spa, Roberto Sancinelli di Montello Spa e Marco Bergaglio di Piber Group Srl, che vanno a sostituire Hans Jurgen Berenbruch, Giuseppe Rossi e Paolo Minardi.

Il nuovo CdA di Corepla è ora così composto: per la categoria A (produttori e importatori di materie prime polimeriche destinate alla fabbricazione di imballaggi in plastica): Antonello Ciotti, Giovanni Cassuti, Giuseppe Riva, Camillo Rovida e Martino Gabellich.

Per la categoria B (imprese produttrici o importatrici di imballaggi in plastica): Angelo Bonsignori, Luca Iazzolino, Giorgio Quagliuolo, Renato Zelcher e Marco Bergaglio.

Per la categoria C (imprese utilizzatrici che producono i propri imballaggi in plastica o importano merci imballate): Ettore Fortuna. Per la categoria D (imprese che riciclano e recuperano rifiuti di imballaggi in plastica): Michele Rizzello, Michele Robbe, Roberto Sancinelli, Pietro Spagni e Filippo Brandolini.

22 luglio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us