Ecologia

Anno nero per le rinnovabili, le installazioni crollano e il futuro resta incerto

Roma, 4 dic. - (AdnKronos) - Un anno nero per le rinnovabili. Nel 2014 il settore, nonostante abbia garantito quasi il 40% dei consumi elettrici, ha subìto un crollo delle installazioni pari al 92%. I dati sono di Legambiente e il futuro non è certo più rassicurante: "nel settore non ci sono sviluppi e neanche prospettive interessanti". A confermare le difficoltà all'Adnkronos è Agostino Re Rebaudengo, presidente di Assorinnovabili. Il settore, purtroppo, spiega Re Rebaudengo, "è in forte contrazione. C'è una situazione complessa e di forte criticità per chi è stato colpito dallo Spalma Incentivi", una delle misure più criticate del pacchetto normativo per ridurre le bollette energetiche approvato con il dl Competitività nell’agosto del 2014.

In particolare il provvedimento prevede l’introduzione di tagli retroattivi agli incentivi per l’energia fotovoltaica e dal primo gennaio 2015 i proprietari degli impianti saranno obbligati a scegliere tra tre opzioni di rimodulazione degli incentivi. Ma a mettere in difficoltà il settore anche la mancata "norma di una garanzia da parte del tesoro prevista dalla legge" e dal green act che "ormai aspettiamo da 9 mesi". Il settore così "si trova in una situazione di fortissima mancanza di obiettivi e regole".

I settori più penalizzati? Fotovoltaico ed eolico. Il solare, spiega Re Rebaudengo, "ha registrato un forte rallentamento perché si trova da due anni senza nessuna forma di incentivo e in una situazione di grande complessità burocratica per poter realizzare gli impianti in cosiddetta grid parity ossia produrre energia senza nessuna forma di sostegno". Anche l'eolico è in difficoltà: "i contingenti sono molto diminuiti e sono completamente saturati".

Inoltre, "in questi due settori non ci sono sviluppi e neanche prospettive interessanti per i rifacimenti ossia per gli impianti che arrivano ad una obsolescenza tecnica e che quindi devono essere rifatti". Ma cosa serve per rilanciare il settore? Prima di tutto "sarebbe importante che il governo ci credesse davvero e che quindi fosse disponibile a sedersi ad un tavolo con gli imprenditori per ragionare sulla situazione. Il secondo aspetto è ridurre la burocrazia inutile e, infine, definire alcune misure che consentano di riprendere la crescita e di sviluppare una filiera industriale".

In questo contesto non manca, ovviamente, il capitolo incentivi che per alcune tecnologie, secondo il presidente di Assorinnovabili, "sono ancora necessari". Secondo Assorinnovabili, nel 2013 le fonti fossili sono state destinatarie di oltre 12 miliardi di euro, mentre per l’incentivazione a tutte le fonti rinnovabili sono stati spesi circa 11 miliardi di euro. A questo punto, sottolinea Re Rebaudengo, "non capisco perché non mantenere alcuni incentivi alle fonti rinnovabiliche sono importanti per la salute e l'ambiente ma anche per l'indipendenza rispetto ai paesi produttori di idrocarburi come Russia, Africa e Medio Oriente".

4 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us