Ecologia

"Un accordo vincolante e stop al carbone", le aspettative degli ambientalisti per Cop 21

Roma, 29 nov. -(AdnKronos) - Arrivare a un trattato giuridicamente vincolante per tutti i Paesi che possa contenere l'incremento della temperatura del pianeta entro 1,5, massimo 2 gradi C, dire stop all'era dei combustibili fossili per tagliare drasticamente le emissioni di gas serra e puntare su un'energia 100% rinnovabile. Sono queste alcune delle istanze che arrivano dalle maggiori organizzazioni ambientaliste per la Conferenza internazionale sui cambiamenti climatici che si apre a Parigi.

"Abbiamo bisogno di un piano climatico incisivo – sottolinea Marco Lambertini, direttore generale del Wwf International - in grado di tagliare drasticamente il carbone, promuovere l'energia rinnovabile, fornire il sostegno finanziario promesso e proteggere gli ecosistemi a forte assorbimento di carbonio come le foreste e gli oceani". Per questo l'organizzazione del Panda chiede che l'accordo segua le indicazioni della comunità scientifica e riduca le emissioni per mantenere il riscaldamento entro 1,5 gradi.

Ma affinché l'auspicata intesa della Cop21 venga raggiunta, strumento importantissimo secondo il Wwf saranno i meccanismi finanziari con aiuti ai Paesi più vulnerabili per raggiungere i propri obiettivi di adattamento. Aiuti che però siano vincolati a precisi obiettivi, mettendo in piedi uno stringente meccanismo di monitoraggio. Questo consentirà, secondo il Wwf, di creare quel clima di fiducia tra Paesi sviluppati e Paesi in via di sviluppo dal quale potrebbe scaturire l'accordo. Per quanto riguarda invece l'Unione europea, secondo il Wwf andranno creati meccanismi per favorire investimenti nelle rinnovabili e penalizzare i sussidi, diretti e indiretti, ai fossili.

Ad auspicare l'accordo su un trattato che vincoli le parti a un livello di "obbligatorietà" legale del taglio delle emissioni di gas serra è anche Greenpeace. "La scienza ci dice che il tempo sta per scadere nella lotta contro il cambiamento climatico - ricorda l'organizzazione -. I leader mondiali si incontrano a Parigi per rispondere. Abbiamo bisogno di una visione a lungo termine". Per questo Greenpeace ribadisce l'esigenza di porre fine all'era dei combustibili fossili tracciando una road map per che porti a un'energia 100% rinnovabile.

Un obiettivo possibile e necessario anche secondo Legambiente. "Oggi rispetto a 6 anni fa alla conferenza di Copenaghen ci arriviamo con la possibilità di arrivare a un accordo internazionale non solo perché ogni Paese ha preso degli impegni ma perché - sottolinea Edoardo Zanchini, vicepresidente Legambiente - le rinnovabili nel frattempo sono diventate un vero pilastro del sistemo energetico. Per cui si è arrivato a numeri impressionanti di contributo sia in Europa che negli Stati Uniti. In California, ad esempio, ci sono obiettivi del 65% al 2030. Quello che tutti i Paesi adesso devono fare è riuscire ad integrare le rinnovabili nel modo migliore nel proprio sistema energetico".

29 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us