Ecologia

"L'arte della pizza sia patrimonio Unesco", l'Italia rilancia la petizione in vista di Expo 2015

La richiesta che verrà rilanciata domani da Londra a livello internazionale dall'ex ministro dell'Ambiente, è stata sottoscritta anche dal ministro Galletti. Pecoraro Scanio: "E' un'occasione unica per difendere il made in Italy dal moltiplicarsi delle contraffazioni alimentari"

Roma, 13 nov. - (AdnKronos) - "La pizza non rappresenta soltanto un'eccellenza gastronomica made in Italy ma racconta la storia di come una tradizione culinaria è diventata sinonimo di essere italiani, contribuendo a costituire l'immagine del Bel Paese nel mondo. Per questo sarebbe di grande valore che la Commissione nazionale per l'Unesco approvasse la candidatura alla vigilia dell'Expo di Milano che è dedicata all'agricoltura". Così, l'ex ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio si prepara a rilanciare a livello internazionale, da Londra, la candidatura della pizza napoletana a patrimonio culturale immateriale dell’umanità, attraverso una raccolta firme per sbloccare la pratica, ancora in attesa di esame dal 2011, e formalizzare così la candidatura al Comitato Intergovernativo dell'Unesco.

La presentazione della petizione si terrà domani presso 'Rossopomodoro', Covent Garden. Insieme a Pecoraro Scanio parteciperanno all'evento – realizzato in partnership con Coldiretti, Associazione Pizzaiuoli napoletani, Change.org – Franco Manna, Presidente di Rossopomodoro, e Leonardo Simonelli, Presidente della Camera di Commercio italiana a Londra.

"La petizione è rivolta a tutti coloro che amano la specialità gastronomica più conosciuta e diffusa del pianeta, simbolo dell'Italia e dell'incontro culturale degli italiani nel mondo. Occorre perciò difendere l'origine italiana di quest'arte, la qualità degli ingredienti e l'economia legata alle sane tradizioni nate dalle sapienti mani dei pizzaioli napoletani – sottolinea Pecoraro Scanio – Il riconoscimento dell'arte della pizza quale patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco è un'occasione unica per difendere il made in Italy dal moltiplicarsi delle contraffazioni alimentari".

Ai sostenitori dell'iniziativa di Pecoraro Scanio, si è aggiunto anche il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti che ha firmato la petizione in occasione della 14° edizione del Forum Internazionale dell'Agricoltura e dell'Alimentazione organizzato da Coldiretti a Villa d'Este di Cernobbio.

13 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us