Ecologia

Anche la Lipu in piazza per difendere la Forestale

la protesta di fronte a Montecitorio contro ipotesi di accorpamento

Roma, 14 lug. - (AdnKronos) - "Non ci sono segnali positivi e la nostra preoccupazione è che l'emendamento a firma Carbone dia certezza sul fatto che servizi ambientali continueranno ad essere svolti sulla carta, mentre con lo 'spacchettamento' del Corpo Forestale dello Stato in più corpi ed enti locali, dai Vigili del Fuoco a polizia, carabinieri, enti locali e Regioni viene meno quella fantomatica unitarietà che il governo aveva annunciato". Così all'Adnkronos Fulvio Mamone Capria, presidente della Lipu, che sta partecipando alla protesta in piazza Montecitorio contro il ddl Madia insieme con il Sapaf.

"Non è chiaro né in quale forza di polizia andranno i forestali né cosa ne sarà delle riserve: incertezze intollerabili - aggiunge - L'unica certezza è che i controlli di polizia ambientale diminuiranno. Questa non è una riforma, ma una manovra per far credere agli italiani che si sta perseguendo il risparmio economico, e si fa mettendo in discussione professionalità indispensabili in questo momento, quando serviva anzi un potenziamento. Nei confronti degli animali, tanto per fare un esempio, non avremo più nessun interlocutore".

"Stiamo vivendo un momento surreale, dove coloro che hanno svolto bene il loro lavoro vengono danneggiati", conclude il presidente della Lipu annunciando che la protesta continuerà domani, davanti al ministero delle Politiche Agricole con l'Ugl Forestale e ancora in piazza Montecitorio.

14 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us