Ecologia

'Alveare' on tour, oltre 1.000 km nel segno della Food Innovation

Si svolgerà dal 24 settembre al 15 ottobre nelle principali città italiane

Roma, 13 set. (AdnKronos) - Startup, associazioni, agricoltori, consumatori, buon cibo: sono gli ingredienti principali del tour che porterà 'L'Alveare che dice sì!', la piattaforma per gli acquisti di prodotti freschi e a km0, e Seeds&Chips, il Global Food Innovation Summit, in giro per l’Italia dal 24 settembre al 15 ottobre per raccontare come l’innovazione sta cambiando il modo di pensare e fruire il cibo. Il tour si articolerà in 6 tappe: da Torino a Bari, passando per Milano, Bologna, Roma e Napoli.

Ogni tappa durerà due giorni e sarà un’occasione importante per presentare l’attività delle startup, conoscere i produttori e scovare le eccellenze territoriali. Cene e aperitivi all’aperto, dibattiti e incontri: ogni piazza toccata dal tour si trasformerà in un Food Innovation Village, piccoli festival dell’innovazione e della sharing economy in cui le persone potranno condividere idee, scoprire e provare con mano le iniziative delle varie startup: dal social eating alla lotta agli sprechi.

I protagonisti saranno la filiera corta e la Food Innovation: a bordo di un Food Truck, con cameraman e storyteller a seguito, si percorreranno 1.000 km, toccando sei città per raccontare l’Italia dei contadini, le tipicità locali ma soprattutto l’innovazione nel settore cibo. Il tour prenderà il via a Torino il 24 settembre in occasione del Salone del Gusto Terra Madre dove sosterà fino al 25 settembre per poi proseguire verso Milano (29-30 settembre), Bologna (1-2 ottobre), Roma (6-7 ottobre), Napoli (8-9 ottobre) e si concluderà a Bari (14-15 ottobre).

Ad animare le varie tappe saranno oltre 30 startup che, sotto l’ala organizzativa di Seeds&Chips - Global Food Innovation Summit (III edizione a Milano 8-11 maggio 2017), porteranno l’innovazione in piazza, per far provare agli italiani tutte le realtà che promuovono socialità e sharing economy. Come Gnammo, portale di social eating, e Last Minute Sotto Casa, piattaforma che permette ai negozianti di vendere ai cittadini del proprio quartiere i prodotti alimentari invenduti a fine giornata a prezzo scontato. A supportare l'evento anche Cucina Mancina, la food community per i 'mancini alimentari': vegetariani, vegani o chi soffre di intolleranze o allergie.

Il tour sarà anche occasione per L'Alveare che dice sì! di incontrare i contadini e presentare i loro prodotti: un giorno a tappa sarà quindi dedicato all’incontro con i produttori e alla visita alle aziende agricole, per conoscere le storie, i gusti e i profumi di tradizioni locali e secolari che continuano a fare la storia dei territori.

Accanto a L’Alveare che dice sì! e Seeds&Chips, oltre a Last Minute Sotto Casa e Gnammo, ci saranno anche Fanceat, la startup che realizza box contenenti ingredienti per realizzare a casa i menù dei grandi chef, Addento, che promuove proteine alternative, Orti Alti, startup che segue il processo di realizzazione e gestione di orti pensili, Rebox, che presenta i suoi contenitori contro lo spreco di cibo, e Responsability Food Care, il progetto che concilia cultura e cibo sostenibile.

13 settembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us