Ecologia

Al via sistema ciclovie, firmati protocolli per primi 1.500 km

Roma, 27 lug. (AdnKronos) - Da Venezia a Torino, da Verona a Firenze, da Caposele in provincia di Avellino alla punta del tacco di Santa Maria di Leuca in provincia di Lecce: 1.500 chilometri da percorrere in bicicletta, già dal 2018, all'insegna di un turismo "sostenibile" e "intelligente". E', infatti, pronto per il decollo il nuovo sistema della ciclovie turistiche nazionali, che oggi muove i primi passi con la firma da parte dei ministri delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, e dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, di tre protocolli d'intesa con le Regioni interessate dai progetti, previsti dalle legge di Stabilità per il 2016. Un piano che può già contare su risorse per oltre 100 milioni di euro.

I protocolli d'intesa, concordati in questi mesi con otto Regioni, danno il via al percorso amministrativo dei prossimi mesi di ministeri e Regioni per la progettazione e la realizzazione delle opere. I tempi, come ha assicurato il ministro Delrio, sono "stretti": la tabella di marcia prevede l'avvio dei primi cantieri nel 2017, che verranno chiusi nel 2018.

A firmare i protocolli, presso la sede del Mit, sono stati i presidenti della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, per l'Emilia Romagna la vicepresidente Elisabetta Gualmini, per la Campania il vicepresidente Fulvio Bonavitacola, per il Piemonte l'assessore Francesco Balocco, per la Basilicata l'assessore Nicola Benedetto e per la Puglia l'assessore Antonio Nunziante.

I protocolli firmati oggi riguardano la progettazione e la realizzazione della Ciclovia Ven-To da Venezia a Torino, la Ciclovia del Sole da Verona a Firenze e la Ciclovia dell'Acquedotto Pugliese da Caposele in provincia di Avellino a Santa Maria di Leuca in provincia di Legge. Il sistema nazionale delle ciclovie turistiche, con priorità per le tre siglate oggi, insieme a una quarta, quella del Grab- Grande Raccordo anulare delle biciclette, sul cui protocollo di intesa Mit e Mibact stanno lavorando con il Comune di Roma, è stato inserito nella legge di Stabilità 2016.

Al settore sono stati assegnati per il triennio 91 milioni di euro: 17 milioni per il 2016, 37 milioni per il 2017 e 37 milioni per il 2018. Anche le Regioni e gli altri enti territoriali cofinanzieranno questi progetti con risorse che sono già in campo e che permetteranno di arrivare alla meta in tempi più brevi.

La selezione dei primi percorsi da finanziare ha visto applicare due criteri: "dall'alto" tenendo conto delle indicazioni della rete ciclabile europea "Eurovelo", "dal basso" in considerazione del Piano straordinario per la mobilità turistica di Mit, Mibact e Regioni e del suggerimento di tracciati già delineati da studi di fattibilità, redatti da parte di associazioni, privati ed enti, proponendo il riuso e la ricucitura di percorsi esistenti, per arrivare a una lettura unitaria e a standard di qualità comuni, a cominciare da quello della sicurezza.

27 luglio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us