Ecologia

Al via la campagna europea 'Allarme natura' per difendere la biodiversità

Le associazioni ambientaliste di tutto il Continente chiedono ai cittadini europei di far sentire la loro voce sul rispetto e il miglioramento delle direttive Ue Habitat e Uccelli, sotto esame a Bruxelles. La consultazione sarà attiva sul web fino al 24 luglio

Roma, 12 mag. (AdnKronos) - Una grande campagna sul web per salvare la natura. Cento associazioni ambientaliste europee promuovono in tutto il Continente, fino al prossimo 24 luglio, un'iniziativa che consentirà a centinaia di milioni di cittadini europei di indirizzare alla Commissione europea un messaggio per il rispetto e il rafforzamento delle leggi europee sulla biodiversità. Protagonisti dell'iniziativa sono BirdLife Europa, Wwf, Eeb (European Environmental Bureau, di cui fanno parte Legambiente, Fai, Pronatura e Mamme antismog) e Friends of the Earth Europe.

La campagna (in italiano sul sito www.naturealert.eu/it) invita i cittadini a prendere parte alla consultazione lanciata dalla Commissione Ue nell'ambito del 'Fitness Check', il processo tramite il quale l'esecutivo europeo sta effettuando una valutazione delle due direttive sulla natura, Habitat e Uccelli, per verificare se sono coerenti ed efficaci rispetto agli obiettivi di conservazione della biodiversità europea. In Italia l'iniziativa viene lanciata sui social network e sui siti web delle tre associazioni Lipu, Wwf e Legambiente che raccoglieranno le firme di soci, sostenitori e semplici cittadini.

Le direttive 'Habitat' e 'Uccelli' - ricordano gli ambientalisti - sono riconosciute come tra le più forti leggi al mondo per la difesa di animali selvatici, piante e habitat. Grazie a queste normative, l'Europa ha oggi il più grande network al mondo di aree protette, la rete Natura 2000, che copre circa il 20% del territorio europeo e il 4% dei suoi siti marini.

12 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us