Ecologia

Al consorzio EcoR’it la certificazione dell'impronta idrica, è il primo in Italia

In relazione all’attività di recupero dei Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee)

Roma, 23 ott. - (AdnKronos) - E' certificata l'impronta idrica e di carbonio del Consorzio ecoR’it, che si occupa dell’attività di recupero dei Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee). EcoR’it, infatti, ha ottenuto, primo in Italia la certificazione ai sensi della norma Iso14046:2014 della propria water footprint ed è la prima azienda del settore per la carbon footprint (Iso/Ts 14067:2013), entrambe certificate con ente esterno (Certiquality).

La carbon footprint (letteralmente 'impronta di carbonio') è un indicatore ambientale che esprime la quantità totale delle emissioni di gas ad effetto serra emesse direttamente o indirettamente, durante il ciclo di vita di un prodotto, di un’organizzazione o di un servizio.

La water footprint ('impronta idrica') quantifica invece, i potenziali impatti ambientali relativi all’acqua definendo il profilo idrico dell’attività svolta dal Consorzio, attraverso la valutazione di tre diverse categorie d’impatto: la carenza idrica, l’eutrofizzazione, l’ecotossicità per ambiente acquatico, indicatori che coprono gli impatti generati dalla raccolta, il trasporto e il trattamento dei rifiuti tecnologici gestiti da ecoR’it.

Lo studio dettagliato del ciclo di vita dei Raee, condotto con l’assistenza di Ambiente Italia e dei sui tecnici esperti in Lca, ha permesso di evidenziare le fasi della gestione dei Raee che maggiormente impattano sull’ambiente in termini di emissioni di anidride carbonica, di scarsità idrica, di eutrofizzazione e di ecotossicità.

Dallo studio è emerso inoltre che mediamente oltre il 91% in peso dei Raee domestici avviati a trattamento viene recuperata, con punta massima del 98% per gli R2 (lavatrici, lavastoviglie, forni); per i Raee professionali, invece, viene recuperato circa il 90% in peso dei rifiuti avviati a trattamento, con punta massima del 96% per i Cer 16 02 11 (frigoriferi). Per le pile portatili la percentuale di riciclo è di quasi il 71%, mentre per i toner, in base alle assunzioni fatte, si arriva all’80%.

È stato, inoltre, calcolato il bilancio ambientale del ciclo dei flussi dei rifiuti (Raee, pile portatili e toner), trattati dal consorzio nel corso del 2013 per valutare i benefici ambientali derivati dall’attività di ecoR’it. Le attività svolte dal consorzio hanno visto il recupero complessivo di 9.733 tonnellate di materiali su un totale di 10.816 tonnellate di rifiuti trattati (pari al 90%), hanno evitato l’emissione in atmosfera di 19.381 tonnellate di gas a effetto serra pari alle emissioni di 9.300 auto che percorrono in media 10.000 km e hanno permesso di risparmiare 358.647 GJ di energia, pari al consumo annuo di circa 51.600 frigoriferi in classe C (cioè di una città di 130.000 abitanti).

23 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us