Ecologia

Dove finirà l’acqua radioattiva di Fukushima?

Il Giappone vuole riversare nell'oceano milioni di tonnellate di acqua radioattiva recuperata dalla centrale nucleare di Fukushima dopo l'incidente del 2011.

L'incidente del 2011 al reattore nucleare di Fukushima, in Giappone, ha causato e continua a causare danni ambientali di ogni genere; e oltre al problema dello smaltimento delle scorie e di tutto il materiale contaminato, ora le autorità giapponesi si ritrovano di fronte a un'altra questione urgente appena accennata nel settembre 2019: che cosa fare dell'acqua radioattiva che sta rapidamente riempiendo tutte le vasche di contenimento che sono state approntate in loco? NewScientist racconta che la commissione che si occupa di questo problema ha raccomandato una soluzione che può sembrare assurda, ma che pare essere quella che causerebbe i minori danni ambientali: riversarla nell'oceano [Anche nel numero di Focus in edicola in questi giorni - dal 21 ottobre al 21 novembre - raccontiamo di questa ipotesi, ma l'articolo è stato scritto prima che la commissione esprimesse la sua posizione ufficialmente, ndr].

Corsa contro il tempo. A nove dall'incidente di Fukushima sono state recuperate e stoccate circa 1,2 milioni di tonnellate di acqua contaminata, che proviene sia dagli impianti del reattore sia dalla falda sottostante. Questo lago radioattivo in miniatura è custodito in un migliaio di vasche di isolamento, che vengono continuamente "rabboccate" da ciò che si estrae dalla falda: stando ai calcoli degli esperti dell'International Atomic Energy Agency, al ritmo attuale (circa 160 tonnellate di acqua in più ogni giorno) l'ex centrale nucleare raggiungerà il massimo della capacità di stoccaggio entro la metà del 2022, ed è perciò urgente decidere cosa fare di tutta quell'acqua.

Articolo Focus su Fukushima
Sul numero 337 di Focus, in edicola fino al 21 novembre e in digitale per sempre, trovi un approfondito articolo sulla situazione della Centrale di Fukushima: quanta acqua contaminata c'è, come (non sempre) è stata depurata, che cosa significa diluirla e gettarla in mare. © Focus

Un oceano radioattivo? La soluzione è quella di riversarla nell'oceano in quantità controllate a partire dal 2022 e per i successivi decenni. I pescatori giapponesi (e molti Paesi che dal Giappone importano pesce) hanno già espresso preoccupazione, ma secondo il governo e la TEPCO (Tokyo Electric Power Company) l'acqua, per quanto contaminata, non dovrebbe creare problemi né danneggiare gli organismi viventi: la sostanza di cui è più ricca è il trizio, un isotopo dell'idrogeno debolmente radioattivo e con un tempo di dimezzamento di poco più di 12 anni.

Gli altri isotopi presenti nell'acqua di Fukushima sono più pericolosi, ma, sempre secondo la TEPCO, sono in concentrazioni così basse che l'acqua riversata nell'oceano non sarà più radioattiva di quanto non lo fosse quando il reattore andava a pieno regime.

29 ottobre 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us