Ecologia

A Cesenatico la 'Festa del Ri', e il legno prende nuova vita

Roma, 19 mag. -(AdnKronos) - Si è conclusa con la premiazione delle classi che hanno partecipato all'iniziativa e con una merenda biologica la 'Festa del Ri', progetto educativo ideato per trasmettere la cultura del rispetto e del recupero delle cose a partire dalle cassette di legno.

Alla manifestazione che si è tenuta al Museo della Marineria di Cesenatico hanno preso parte Claudio Balestri, presidente di Oikos, Marco Gasperoni, direttore di Rilegno e Davide Gnola, direttore del Museo della Marineria. Oikos, da molti anni, ha intrapreso un importante progetto sul riuso e riutilizzo delle materie usate durante il ciclo produttivo e che non servono più, a partire dall'acqua che viene recuperata e riusata, a quelli che sono gli scarti dei prodotti realizzati che vengono recuperati e riusati per dare loro una seconda vita e limitare il consumo di ulteriori risorse naturali.

Sponsor del progetto, promosso da Rilegno e Pleiadi International, è stata Oikos, azienda che reputa l'insegnamento al riciclo una vera e propria missione per sensibilizzare fin dalla tenera età al rispetto del nostro pianeta, per vivere tutti in un futuro e un mondo migliori usando prodotti sani e di qualità.

Dal 1984 Oikos produce colore e materia per l’architettura sostenibile. La storia di Oikos è quella di un’azienda che si è impegnata fin dall’inizio nella ricerca per creare prodotti di grande impatto estetico nell’assoluto rispetto per l’ambiente, un impegno che è valso il Premio 'Economia verde di Legambiente'. Claudio Balestri, Presidente di Oikos, ha tenuto il discorso conclusivo della mattinata, dopo i saluti del sindaco di Cesenatico Roberto Buda, il direttore del Museo della Marineria Davide Gnola e il Direttore di Rilegno Marco Gasperoni.

19 maggio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us