Ecologia

A Bergamo la fabbrica di materia prima seconda, modello in Ue

La Montello apre il tour Corepla tra le Best practice italiane

Bergamo, 13 ott. - (AdnKronos) - Qui si trasformano i rifiuti in materia prima seconda con cui realizzare filati, prodotti per auto, contenitori per detersivi e shampoo, blister. È il più importante impianto di trattamento dei rifiuti e riciclo degli imballaggi in plastica da raccolta differenziata, completamente automatizzato, su scala nazionale e non solo. È anche il maggior centro integrato a livello europeo.

Una buona pratica tutta italiana, una storia coraggiosa di cambiamento e una scommessa vincente sulla Green economy. È la Montello Spa, azienda di Bergamo che dalla produzione di tondini in ferro per il cemento armato, complice la crisi tra '95 e '96, si è riconvertita al trattamento dei rifiuti.

Scelta che ha pagato tanto che l'azienda è passata dai 300 addetti dell'epoca ai 553 di oggi. La Montello apre il tour di Corepla (consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica) attraverso le case history di successo italiane nella raccolta differenziata e riciclo della plastica.

"Le nuove tecnologie e l'esperienza pluriennale nel riciclo in un Paese come l'Italia, povero di materie prime ma ricco d'ingegno, hanno reso il mercato delle materie prime seconde un settore di qualità - dichiara Giorgio Quagliuolo, presidente Corepla - oggi è possibile realizzare bottiglie in pet con il 50% di materiale riciclato".

Inoltre, aggiunge Quagliuolo, "selezionando imballaggi in prolipropilene rigido (che ne resto d'Europa non vengono quasi mai raccolti) Corepla è in grado di fornire alle aziende riciclatrici la materia prima per la produzione di prolipropilene di riciclo che ha una forte domanda".

Grazie a sistemi meccanici e detettori ottici, nel centro di Bergamo gli imballaggi vengono separati per peso specifico, tipo di polimero, colore. Bene per l'occupazione e per l'ambiente: 200mila tonnellate l'anno di emissioni di Co2 evitate e un tasso di smaltimento in discarica pari a zero.

"L'80% dei quantitativi di rifiuti di imballaggi in plastica trattati è riciclato in materia prima seconda e in manufatto, mentre con il restante 20% vengono prodotti Combustibili Solidi Secondari utilizzati in sostituzione del carbone coke nei cementifici e negli altiforni", spiega Roberto Sancinelli, presidente e ad della Montello.

"Il passo successivo - aggiunge- è quello di migliorare la qualità dei prodotti da riciclo e dei Css che produciamo al fine di incrementare il valore economico e ridurne l'impatto ambientale. È in costruzione il primo impianto industriale italiano di upgrading del biogas in biometano come bio carburante di seconda generazione da destinare all'autotrazione, con recupero della Co2 che purificata e liquefatta sarà destinata all'uso industriale fra cui l'alimentare".

13 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us