Focus

5 ingredienti naturali per pulire casa senza inquinare

Senza saperlo, ogni giorno, buttiamo via detergenti naturali che potremmo invece recuperare e utilizzare per le pulizie domestiche, risparmiando denaro e riducendo l'inquinamento.

Olio d'oliva. Noto fin dall'antichità per la cura dei capelli e della pelle, l'olio d'oliva può anche essere utilizzato per rimuovere gli adesivi incollati su legno, plastica o qualsiasi superficie liscia. L’olio, cosparso su un panno di lana, liscia e fa brillare le superfici di legno rese opache ​dall’usura e dal tempo. Versate un cucchiaio di olio di oliva con un po’ di olio essenziale di limone o di lavanda nello scarico del lavandino ed avrete eliminato i cattivi odori. L'olio d'oliva può anche essere usato per prevenire macchie d'acqua sul lavello della cucina in acciaio inox, quelle macchie fastidiose che anche dopo aver pulito e asciugato a dovere, danno l’idea che non si sia pulito a dovere.

Sale. Può essere usato per eliminare le macchie di tè o caffè dalle tazze o pulire le bottiglie di olio e di vino. Per farlo bbasterà inserire qualche cucchiaio di sale grosso e shackerare le bottiglie per favorire l’abrasione del fondo, in ultimo aggiungendo acqua calda il sale si scioglierà e farà da detersivo. Il sale può anche essere usato insieme con il bicarbonato di sodio e l’aceto per sbloccare lo scarico della doccia​. Versate 1 tazza di sale, 1 tazza di bicarbonato di sodio e mezzo bicchiere di aceto bianco e dopo 10 minuti, versare 2 litri di acqua bollente.

Fondi di caffè. Sono l’ideale per assorbire i cattivi odori dal bidone della spazzatura, dal frigorifero e se strofinati sulle mani dopo aver tagliato la cipolla o l’aglio, fanno miracoli​! Per sgrassare i piatti potete fare una miscela di acqua calda e 2­-3 cucchiai di polvere di caffè, così lavarli sarà più facile.
Se avete piante sul terrazzo o in giardino, i fondi del caffè sono l’ideale contro le formiche e aiutano il terreno a rigenerarsi, basta sbriciolarli alla base della pianta e lasciare che si mescolino con la terra.

Limoni. Grazie all’acido citrico, è un ottimo disinfettante naturale​. Per igienizzare oggetti da cucina, ma anche i giochi dei vostri bambini, è possibile utilizzare il succo di un limone in un litro di acqua bollente. Questo agrume è favoloso anche come sbiancante​, basta mettere a bagno i panni chiari in una soluzione composta da 4 parti di acqua e una parte di limone, lasciare agire una notte, mettere al sole una mezza giornata e risciacquare il tutto.
Il succo di limone può anche essere usato per rimuovere schiuma di sapone e depositi di acqua dura nel vostro bagno. Applicate il succo di limone con una spugna sulle aree problematiche e lasciate riposare per un paio d'ore prima di risciacquare.

Aceto. È un valido sostituto degli sgrassatori, da sempre usato su molteplici superfici regala brillantezza e profumo​. L’aceto che normalmente si acquista al supermercato infatti contiene in genere il 5% di acido acetico, l’ingrediente principale per eliminare grasso e batteri.
L'aceto è particolarmente adatto a decalcificare i depositi di minerali o per la pulizia di pavimenti che non hanno bisogno di essere incerati. Usalo per pulire il frigorifero ed eliminare i residui oleosi ma anche per combattere i cattivi odori lasciati dal cibo, basta diluirlo in una bacinella con acqua e utilizzare un panno morbido.

Olio d'oliva. Noto fin dall'antichità per la cura dei capelli e della pelle, l'olio d'oliva può anche essere utilizzato per rimuovere gli adesivi incollati su legno, plastica o qualsiasi superficie liscia. L’olio, cosparso su un panno di lana, liscia e fa brillare le superfici di legno rese opache ​dall’usura e dal tempo. Versate un cucchiaio di olio di oliva con un po’ di olio essenziale di limone o di lavanda nello scarico del lavandino ed avrete eliminato i cattivi odori. L'olio d'oliva può anche essere usato per prevenire macchie d'acqua sul lavello della cucina in acciaio inox, quelle macchie fastidiose che anche dopo aver pulito e asciugato a dovere, danno l’idea che non si sia pulito a dovere.