Focus

Meno carne per ridurre le emissioni di azoto
Crescono troppo le emissioni di azoto in atmosfera: la causa è la filiera della carne, dalle coltivazioni per alimentare gli animali allo smaltimento dei letami.
Acqua e agricoltura: un'emergenza idrica globale
Cresce la dipendenza delle attività agricole di pianura dall'acqua di montagna: una situazione che deve essere gestita per evitare una crisi idrica epocale.
Negli Usa le api e le piante non collaborano più
In America il 94% dei network di impollinazione, le “collaborazioni” tra api e piante native, sono ormai andati persi. Quali le cause?
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android

Oggi gamberi ripieni (di plastica)
Ritrovate microplastiche nello stomaco dei gamberi analizzati in uno studio spagnolo: la salute dei crostacei non ne risentirebbe, e nemmeno la nostra quando li mangiamo.
Clima: le foreste sono solo parte della soluzione
Affidare alle sole foreste la lotta al global warming può dare effetti controproducenti, come la perdita di biodiversità e uno scarso impatto sulla CO2.
Lockdown e smog in Cina: il verdetto finale
Davvero il lockdown ha nettamente migliorato la qualità dell'aria in Cina? In realtà, ozono e polveri sottili sono diminuiti solo in minima parte.
L'ingegneria climatica non ci salverà
Non esiste una soluzione tecnologica al riscaldamento globale. Nemmeno l'ingegneria climatica, da sola, potrà combattere il riscaldamento del Pianeta.
Riscaldamento globale: il contributo delle radici
Le radici delle piante favoriscono i processi di decomposizione sotto il permafrost, rilasciando così immense quantità di anidride carbonica.
Quante piante hai detto che servono?
Un botanico inglese ha calcolato quante piante bisogna avere per purificare bene e in modo naturale l'aria di un appartamentino di 50 metri quadrati.
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ...