I coccodrilli erbivori di 250 milioni di anni fa
Alcuni parenti dei rettili che conosciamo oggi hanno più volte provato, in passato, ad avere una dieta diversa, senza successo, dal punto di vista dell'evoluzione.
Il cacatua coreografo e la sua lezione sulla danza
I movimenti spontanei a suon di musica non erano un'esclusiva dell'uomo? Il pappagallo più famoso della Rete ha sviluppato un repertorio di almeno 14 passi di danza - da solo, pare.
Il polpo è ancora più strano di quanto credessimo
Il più astuto tra i cefalopodi è solitario e ha vita breve: caratteristiche controcorrente, che gli altri cervelloni del mondo animale non condividono.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Gatti contro ratti: sicuri di sapere chi vince?
I mici selvatici sono considerati predatori infallibili dei topi di città. Nella realtà le cose stanno diversamente: spesso i roditori la fanno franca e a rimetterci, al posto loro, sono altri animali...
La battuta di pesca della mantide
Per cinque notti consecutive, un maschio adulto ha agguantato e divorato alcuni pesciolini d'acqua dolce, tornando ogni volta con precisione sul luogo di caccia.
Gli effetti dell'ecstasy simili in uomini e polpi
La reazione dei cefalopodi alla pericolosa sostanza psicoattiva rivela inattese similitudini con l'uomo nei geni trasportatori della serotonina.
Il pesce pulitore sa riconoscersi allo specchio?
Sembrerebbe il primo tra questi vertebrati a passare il classico test usato per misurare l'autoconsapevolezza animale. Finora l'hanno superato soltanto primati, cetacei, gazze, cavalli ed elefanti.
Il singolare senso materno delle talpe senza pelo
Le femmine dominanti si assicurano che le altre badino alla propria prole, come avviene tra i gruppi di api e formiche. La differenza è il loro mezzo di controllo: escrementi ricchi di ormoni.
Nella vita la tartaruga batte sempre la lepre
Quando si fa una media della velocità mantenuta durante l'intera esistenza, gli "sprinter" più veloci risultano complessivamente più lenti degli altri. Colpa dei lunghi periodi di riposo.
Chi ha paura dello squalo bianco?
È il re degli squali, ed è il pesce predatore più grande e temuto al mondo. Ecco perché.
Il brillio delle lucciole? Merito dei pipistrelli
Il segnale emesso dagli insetti non è soltanto un richiamo per i potenziali partner: è un'assicurazione sulla vita, che ricorda ai predatori il loro pessimo sapore.