Animali

World Bee Day, la Giornata mondiale delle api

Il 20 maggio si celebrano le api e il loro instancabile lavoro da cui dipendono, almeno in parte, tre quarti delle coltivazioni agricole mondiali.

Il 20 maggio è il World Bee Day, la Giornata mondiale delle api: un'occasione per riflettere sull'importanza degli impollinatori, sui pericoli che minacciano la loro sopravvivenza e su come tutto questo impatti sulla sicurezza alimentare. Dall'attività delle api e di altre creature che, come loro, vanno di fiore in fiore dipendono il 90% delle piante da fiori selvatiche, oltre il 75% dei raccolti alimentari mondiali e la resa del 35% dei suoli coltivati nel mondo. Gli impollinatori come le api supportano la produzione di 87 dei principali prodotti agricoli mondiali, e se non ci fossero potremmo tranquillamente scordarci mandorle, mele, cipolle, frutti rossi, cetrioli, zucche, fragole, caffè, cacao, le loro vitamine e tutto l'indotto economico che si portano dietro.

sempre meno. L'esistenza stessa della Giornata mondiale delle api ci ricorda che questi insetti sono in pericolo, con tassi di estinzione attualmente da 100 a 1.000 volte più alti del normale a causa dell'impatto delle attività umane. Agricoltura intensiva, monocolture, consumo di suolo, ampio ricorso a pesticidi, inquinamento e le più alte temperature che anticipano le fioriture, sono alcune delle cause alla base della scomparsa delle api. Il 35% circa delle specie di impollinatori invertebrati, in particolare api e farfalle, rischia l'estinzione, e dagli anni '90 ad oggi le segnalazioni di avvistamenti di api da parte dei cittadini sono calate del 25%.

La giornata delle api 2021. Quest'anno il World Bee Day cade in un momento storico in cui la sicurezza alimentare mondiale è ancora minacciata dalla pandemia di CoViD-19. Per questo motivo la FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, ha organizzato un evento virtuale sul tema "Bee engaged – Build Back Better for Bees" ("lasciati/api! coinvolgere - ricostruire meglio per le api"), in cui si inviterà alla cooperazione e alla solidarietà globale per supportare le attività agricole come fonti di reddito e contribuire alla rigenerazione dell'ambiente iniziando col proteggere gli impollinatori.

La pandemia ha messo infatti drammaticamente in luce le conseguenze di fattori come depauperamento degli ecosistemi, cambiamenti climatici e sovrasfruttamento degli habitat, come anche l'importanza di un'etica nella catena di produzione del cibo, che continua a concentrare la fatica nelle braccia di invisibili sfruttati e i guadagni nelle tasche di pochi.

Perché proprio il 20 maggio? Il World Bee Day si celebra il 20 maggio in onore di Anton Janša (20 maggio 1734– 13 settembre 1773), allevatore e pittore sloveno noto per essere stato uno dei pionieri dell'apicoltura moderna. Professore di apicoltura alla corte imperiale austriaca - l'imperatrice Maria Teresa obbligò tutti gli apicoltori a seguire le indicazioni contenute nei suoi trattati - Janša fu il primo a intuire che i fuchi, i maschi delle api, fertilizzavano la regina a mezz'aria e non erano, come si pensava all'epoca, semplicemente incaricati di portare acqua nell'alveare.

Egli modificò inoltre la forma e le dimensioni dei telaini delle arnie, in modo che potessero essere sistemati uno dietro l'altro, come blocchi. Da pittore, decorava la parte frontale dei suoi telaini con dipinti.

19 maggio 2021 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us