Vite nascoste

dragolicheneverdemalgascia2002628122345_14200262812154_142002627104649_82002627115944_142002627112042_142002627115856_14Approfondimenti
drago

Il cosiddetto drago foglioso (Phycodurus eques) è un cavalluccio marino che raggiunge il mezzo metro di lunghezza. Il suo corpo è completamente ricoperto di espansione a forma di foglia, che ne confondono il profilo con quello delle alghe e degli invertebrati che popolano l'ambiente in cui vive. Si nutre di pesciolini che aspira con la lunga bocca.

lichene

Una farfalla del Venezuela posata sul lichene di un tronco della foresta tropicale. La falena, del genere Euceron, ha ali bianche e macchioline nere che la fanno assomigliare allo sfondo, e per questo riesce a sfuggire all'attenzione dei predatori. Quando è posata, inoltre, la farfalla si muove molto poco e non attira l'attenzione di uccelli e dei piccoli mammiferi che potrebbero catturarla.

verde

Tra gli insetti più mimetici nelle foreste tropicali ci sono le mantidi. Alcune, come questa specie fotografata nella stazione biologica de La Selva, in Costa Rica, sembrano foglie verdi, e utilizzano la loro straordinaria rassomiglianza per tendere agguati agli insetti della foresta. Altre specie di mantidi assomigliano invece a foglie secche o a fiori.

malgascia

Il geco dalla coda a foglia (Uroplatus fimbriatus) ha una livrea che lo mimetizza nell'intrico della giungla malgascia, dove vive. Raggiunge i 33 centimetri di lunghezza e si nutre di insetti.
Se vuole scomparire, si appiattisce contro i tronchi degli alberi e modifica la sua pelle per adattarsi al colore della corteccia. Per la sua capacità di scomparire, i nativi chiamano questo geco taha-fisaka, cioè diavolo.

2002628122345_14

I pesci che appartengono alla famiglia degli Antennaridi, come questo pesce rospo, sono tra i più mimetici che esistano. Il loro corpo in apparenza deforme si confonde alla perfezione con le escrescenze delle barriere coralline tropicali dove questi pesci vivono. Utilizzano il camuffamento per nascondersi dai predatori e tendere agguati alle prede, che si avvicinano fiducioso a quella che sembra un'innocua roccia.

200262812154_14

Questa cavalletta della famiglia delle Tettigoniidae è stata sorpresa su un tronco nella giungla del Sabah, un territorio nella grande isola tropicale del Borneo. Anche la postura immobile e schiacciata contro l'albero aiuta a far scomparire l'animale dalla vista dei predatori.

2002627104649_8

Le foglie sono tra i soggetti preferiti dagli animali mimetici, come questa cavalletta della famiglia Tettigonidae. Oltre alla forma, la farfalla imita anche il colore e persino le venature di una foglia. L'insetto inoltre si allinea lungo il tronco proprio come fanno le foglie. Come quasi tutte le cavallette, anche questa è vegetariana.

2002627115944_14

La delicata screziatura di questo succiacapre (Nyctidromus albicollis), fotografato sul nido nel bacino del fiume Cockscom, in Belize, permette di covare le uova senza essere visto. I succiacapre sono insettivori notturni, caratterizzati dal volo sfarfallante e dalla bocca enorme, tenuta aperta mentre volano per catturare le falene e altri insetti.

2002627112042_14

La pernice bianca (Lagopus sp.) è una delle specie alpine più mimetiche. D'inverno il suo piumaggio è completamente bianco e si confonde con la neve che ricopre le cime. D'estate muta il colore delle penne e diventa marrone screziato, simile alla tinta del sottobosco, dei cespugli e delle praterie alpine.

2002627115856_14

I camaleonti, come questa specie del Madagascar del genere Chamaeleo, sono famosi per la capacità di mutare colore della pelle e mimetizzarsi con l'ambiente. In realtà i cambiamenti di colore sono molto lenti e non dipendono dalle condizioni esterne, ma dallo stato interno dell'animale, che può essere spaventato, aggressivo e in corteggiamento.

Il cosiddetto drago foglioso (Phycodurus eques) è un cavalluccio marino che raggiunge il mezzo metro di lunghezza. Il suo corpo è completamente ricoperto di espansione a forma di foglia, che ne confondono il profilo con quello delle alghe e degli invertebrati che popolano l'ambiente in cui vive. Si nutre di pesciolini che aspira con la lunga bocca.