Animali

Questo è il fossile di un uovo di tartaruga eccezionale

Trovato un uovo di tartaruga fossilizzato, che all'interno conservava anche l'embrione: ci ha svelato un segreto legato all'estinzione della tartaruga stessa.

Nel 2018, nella provincia dello Henan, nella Cina centrale, un contadino trovò il fossile di un uovo e lo donò all'università locale. Dopo tre anni di studi, e una ricostruzione in 3D del fossile e del suo contenuto, Darla Zelenitsky (Università di Calgary, Canada) ha datato il reperto, ha identificato a quale animale appartenesse - una tartaruga estinta - e ha scoperto che dentro l'uovo si rileva un embrione quasi perfettamente conservato.

L'analisi della struttura dell'uovo e del suo contenuto ha permesso tra le altre cose di capire come mai la tartaruga in questione si sia estinta insieme ai dinosauri, circa 65 milioni di anni fa. Lo studio è pubblicato su Proceedings of the Royal Society B.

La provincia dello Henan è famosa per i fossili, e in particolare per le uova: negli ultimi trent'anni ci sono stati numerosi ritrovamenti nell'area, spesso da parte di abitanti del luogo, che poi donano i fossili alle istituzioni. Nella maggior parte dei casi si è trattato di uova di dinosauro, ma il soggetto di questo studio, invece, è un uovo di tartaruga, e in particolare della specie estinta Yuchelys nanyangensis, una tartaruga di terra perfettamente adattata alla vita nel deserto.

Adattamento perfetto. La Yuchelys deponeva uova dal guscio particolarmente spesso e le seppelliva poi in profondità sotto la sabbia, per impedire che perdessero acqua e si seccassero. Un adattamento perfetto per un clima arido come quello dello Henan, ma che secondo lo studio si rivelò problematico dopo la caduta dell'asteroide che portò all'estinzione dei dinosauri e a un abbassamento delle temperature globali: con l'arrivo del freddo la strategia della Yuchelys smise di essere funzionale, e la tartaruga non fece in tempo ad adattarsi ai cambiamenti prima di estinguersi.

Il ritrovamento dell'uovo della Yuchelys è eccezionale perché solitamente le uova di tartaruga sono troppo piccole e fragili per conservarsi sotto forma di fossili (è il motivo per cui la maggior parte dei ritrovamenti dello Henan sono di uova di dinosauro). Il fossile in questione è grosso circa come una palla da tennis, e ha un guscio spesso quasi 2 mm: per vedere cosa contenesse i ricercatori hanno dovuto fargli una TAC in 3D, grazie alla quale hanno scoperto lo scheletro di un embrione quasi completamente formato e conservato alla perfezione.

Quasi pronto! La presenza di ammaccature sulla facciata interna dell'uovo fa pensare che il cucciolo fosse pronto a uscire dall'uovo, e che non sia riuscito a romperlo per motivi ancora da decifrare. Il team ha anche usato un metodo di proiezione che, partendo dalle dimensioni dell'uovo, calcola le dimensioni dell'esemplare adulto, e hanno scoperto che la Yuchelys nanyangensis poteva raggiungere il metro e sessanta di lunghezza di solo carapace - aggiungeteci qualche centimetro per collo e testa e otterrete una tartaruga lunga quanto un uomo, perfettamente adattata alla vita in zone aride, ma purtroppo per lei incapace di adattarsi ai rapidi cambiamenti climatici che portarono all'estinzione dei dinosauri.

30 agosto 2021 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us