Animali

Un serpente che "scrocca" il veleno

Molti conoscono la storia di Mitridate, che beveva ogni giorno piccole dosi di veleno nel tentativo di diventarne immune. Ebbene, qualcosa di simile accade anche in Giappone, nell’isola di Ishima, dove un serpente velenoso, il Rhabdophis Tigrinus, si nutre di un particolare tipo di rospo dalla pelle tossica e ne immagazzina il siero per difendersi.
Se ne sono accorti alcuni biologi americani dell’Università della Virginia che, nelle ghiandole del rettile, hanno trovato tracce di questa sostanza. Un particolare giudicato atipico, visto che il serpente non è in grado di produrre quel tipo di liquido repellente, che quindi può assumere solo attraverso la dieta.
Gli scienziati giudicano interessante la scoperta. Il Rhabdophis Tigrinus è il primo animale che usa tossine altrui a scopo difensivo, evolvendosi in modo da poter utilizzare le ghiandole poste alla base del collo per diffondere il liquido urticante. I piccoli rettili, poi, beneficiano da subito di questa caratteristica. Si è visto infatti che le madri con un alto livello di tossine sono in grado di trasmettere il composto chimico alla prole. Come se si trattasse di un biberon al veleno.

Foto: © Deborah Hutchinson

30 gennaio 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us