Focus

Un corridoio sottomarino

Migliaia di chilometri da un polo all'altro. Ecco una delle migrazioni più lunghe del pianeta.

200325155223_14
|

Un corridoio sottomarino
Migliaia di chilometri da un polo all'altro. Ecco una delle migrazioni più lunghe del pianeta.

 

Un Dissostichus eleginoides, il pesce che ha fatto oltre 20.000 chilometri sotto le acque dell'oceano per andare da un Polo all'altro.© Robbie Cada/Fao.
Un Dissostichus eleginoides, il pesce che ha fatto oltre 20.000 chilometri sotto le acque dell'oceano per andare da un Polo all'altro.
© Robbie Cada/Fao.

 

Una straordinaria pesca ha confermato un'ipotesi da sempre considerata interessante ma mai provata. Al largo delle coste della Groenlandia, il capitano Olaf Sòlsker ha catturato più di due anni fa un pesce enorme (lungo più di 1,8 metri) e sconosciuto. Dopo averlo congelato, lo ha dato da esaminare a biologi norvegesi e danesi. Secondo Peter Møller e altri, il pesce è un Dissostichus eleginoides, un pesce che vive normalmente nientemeno che nelle acque antartiche, a migliaia di chilometri di distanza.
Anche se ha alcuni piccoli particolari diversi dalla specie originaria, questa cattura dimostra che è possibile, per alcune specie, passare dal Polo Sud al Polo Nord (e viceversa) nuotando nelle acque fredde che ricoprono il fondo degli oceani. È quindi anche la prova che le specie che si trovano in popolazioni simili dalle parti opposte della Terra possono aver superato le calde acque tropicali seguendo le correnti fredde.

(Notizia aggiornata al 7 febbraio 2003)

 

5 febbraio 2003