Un alano è più intelligente di un chihuahua?

Il cervello più grande e un maggior numero di neuroni fanno dell'alano un animale più intelligente del chihuahua: sa controllarsi meglio e ha una memoria migliore.

alanochihuahua
| Shutterstock

L'intelligenza e l'empatia dei nostri amici a quattro zampe è provata dalla scienza e sperimentata dai padroni di cani e gatti. Ma adesso un gruppo di ricercatori si è posto la domanda: chi ha un alano ha un cane più intelligente di chi ne possiede uno di piccola taglia, come un chihuahua?

 

Focus D&R, cani, animali
Questa notizia tratta dal nuovo di Focus D&R 60, in edicola. | Focus D&R 60

La risposta dei ricercatori del Canine Cognition Center (Università dell’Arizona), che hanno realizzato lo studio analizzando i comportamenti di oltre 7.000 cani di 74 razze, è affermativa.

 

In altre parole, almeno in parte, la razza può influire sull'intelligenza sui cani. L'alano ha un cervello più grande, e questo significa un miglior funzionamento esecutivo: un alano, insomma, sa controllarsi meglio, e ha una memoria migliore del piccolo chihuahua.

 

Neuroni. I cani, avendo taglie molto diverse, sono perfetti per studiare quanto contino l’ampiezza del cervello e il numero di neuroni sulle capacità cognitive. I test hanno dimostrato che i micro cani sono più impulsivi e smemorati di quelli maxi: fanno più fatica a ricordare dove il padrone ha nascosto un bocconcino o a trattenersi dal rubarlo se gli è stato detto di non farlo.

 

Non ci sono invece differenze nei test di intelligenza sociale: indipendentemente dalla taglia, tutti i cani, grandi e piccoli, seguono allo stesso modo le indicazioni date a gesti dal loro padrone, con cui tutti quindi si intendono a meraviglia. E comunque, mai dimenticare, come ha provato un altro studio pubblicato su Science, che per i cani conta ciò che dici, ma anche come lo dici.

 

27 maggio 2019 | Focus Domande e Risposte