Animali

Battuto il record di volo ininterrotto: un uccello ha percorso 13.560 km in 11 giorni

È stata una pittima minore a battere il record di volo ininterrotto per un uccello: ha viaggiato dall'Alaska alla Tasmania.

È da più di 200 anni che gli scienziati di tutto il mondo inanellano gli uccelli migratori per seguirne i voli intercontinentali, ma è solo da quando abbiamo introdotto l'uso del Gps che abbiamo cominciato a farci un'idea più precisa dei loro viaggi – e a scoprire quanto estreme possono essere alcune delle loro imprese.

Nel 2021, per esempio, un esemplare di pittima minore, un uccello presente più o meno in tutto il mondo e famoso per la lunghezza delle sue rotte migratorie, ha stabilito il primato per il volo ininterrotto più lungo mai registrato: 13.050 km tra l'Alaska e la Nuova Zelanda. Quest'anno, però, un giovane esemplare ha migliorato questo record, viaggiando per 13.560 km dall'Alaska alla Tasmania. I dati sul suo volo sono stati raccolti dal Pūkorokoro Miranda Shorebird Centre, in Nuova Zelanda.

Senza sosta. La pittima minore è uno degli uccelli migratori più studiati e più noti proprio per la sua capacità di percorrere distanze enormi due volte all'anno. Come molti altri migratori, le pittime passano l'estate nell'Artico, in particolare in Alaska, e in inverno si spostano verso latitudini più temperate: alcune si fermano ai Tropici, altre proseguono il loro viaggio e arrivano fino in Australia e Nuova Zelanda.

Si tratta di voli che durano una settimana o più, e che sono particolarmente impressionanti per un motivo: le pittime non si fermano mai a fare una sosta, perché devono attraversare immensi tratti di oceani nei quali non c'è la possibilità di fare una sosta e ricaricare le energie. Ogni tanto, nelle isole lungo il percorso come Vanuatu, è possibile incontrare qualche pittima che si è fermata a riprendere fiato, ma la maggior parte degli esemplari che volano verso sud non si fermano mai fino a che non sono arrivati a destinazione.

Un record condiviso? È quello che ha fatto il giovane esemplare nuovo detentore del record. Partito dall'Alaska, ha volato non fino alla Nuova Zelanda, ma fino alla Tasmania, virando bruscamente all'altezza del mar di Tasman per "mirare" verso l'isola australiana. In questo modo ha percorso 13.560 km in 11 giorni senza mai fermarsi; e considerando che oltre la Tasmania non c'è più terra favorevole dove passare l'inverno, è probabile che il record rimarrà imbattuto molto a lungo, e se dovesse venire migliorato sarebbe solo di pochi chilometri.

C'è però un'ombra sulla sua impresa: è molto probabile che l'animale non fosse da solo durante il viaggio, perché le pittime migrano sempre in gruppi molto numerosi.

Ci sono quindi altre decine di pittime che possono reclamare il record – ma senza un Gps non hanno le prove per dimostrarlo.

6 novembre 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us