Animali

Gli uccelli costruiscono i nidi con i nostri scarti (e non è una buona notizia)

Molti uccelli hanno imparato a "riciclare" la nostra spazzatura (dalla plastica alle sigarette) per costruire i loro nidi. Con esiti spesso dannosi per la loro salute.

Gli uccelli costruiscono il loro nido usando materiali raccolti ovunque: ramoscelli, foglie, sassi, persino penne e piume. La convivenza con noi umani, però, li ha costretti negli ultimi decenni ad adattare la loro strategia all'enorme quantità di rifiuti che produciamo: un nuovo studio pubblicato sulle Philosophical Transactions of the Royal Society dimostra che esistono (almeno) 176 diverse specie di uccelli nel mondo che hanno imparato a utilizzare i nostri scarti per "migliorare" i loro nidi – ottenendo dei vantaggi evidenti, ma correndo anche rischi enormi per la loro salute.

 

Plastica, metallo e sigarette. L'elenco di uccelli che costruiscono nidi con i nostri rifiuti comprende specie da tutto il mondo. In Australia, per esempio, molti uccelli marini hanno cominciato a usare pezzi di reti da pesca per rinforzare le loro abitazioni, mentre negli Stati Uniti e in Canada i falchi pescatori sfruttano i nastri di plastica che si usano per fissare le balle di fieno.

In Europa vanno di moda i sacchetti di plastica, mentre nelle città dell'America del sud molti uccelli hanno addirittura scoperto l'esistenza delle cicche di sigaretta. E proprio quest'ultimo esempio illustra alla perfezione quanto queste nuove abitudini offrano opportunità ma rappresentino anche un fattore di rischio. La nicotina contenuta nelle sigarette, infatti, aiuta a tenere lontani i parassiti, ma può anche creare problemi di salute ai pulcini.

 

Vantaggi e (soprattutto) svantaggi. Allo stesso modo, la plastica può fungere da isolante e tenere al caldo i pulcini nel nido – che però rischiano anche di ingerirne dei pezzi, soffocando. I materiali più duri, poi, possono servire per dare ulteriore stabilità al nido, ma spesso sono anche colorati e rischiano di attrarre i predatori anche da grande distanza.

Insomma, gli uccelli hanno imparato a tirare fuori il meglio da una situazione pessima (la grande quantità di rifiuti che produciamo e disperdiamo nell'ambiente), ma così facendo hanno anche aumentato i rischi per la salute loro e della loro prole. È uno scambio che, secondo gli autori dello studio, a lungo termine porterà più problemi che benefici ai volatili: se già stavate pensando "allora buttare la plastica per terra non è un problema perché fa bene agli uccelli!", ripensateci.

2 agosto 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us