Animali

I tursiopi hanno imparato a rubare le esche ai pescatori

I tursiopi di Koombana Bay, in Australia, hanno capito come rubare le esche dalle trappole per i granchi dei pescatori. E si divertono anche a farlo.

Due anni fa, il conservazionista Rodney Peterson, australiano, assistette a una scena mai vista: un gruppo di tursiopi si era avvicinato a una barca da pesca, in attesa che il pescatore gettasse in mare le sue trappole – piccole gabbie che contengono esche per granchi, i quali vengono attirati dal cibo e catturati senza troppa fatica. I tursiopi aspettarono che la trappola arrivasse sul fondale e ci si fiondarono contro, rimuovendo le esche e rimediando così un facile spuntino. Preoccupato che i cetacei potessero in questo modo farsi male (le esche sono fissate alla gabbia con uncini), Peterson avvertì il Dolphin Discovery Centre, una ONG che dal 1989 studia i delfini di Koombana Bay, nell'Australia occidentale.

E così, negli ultimi due anni il DDC ha monitorato con telecamere sottomarine i tursiopi e le loro interazioni con le trappole per granchi, e documentato tutto in un video che potete vedere qui.

Mosse e contromosse. Il video documenta una "battaglia" senza esclusione di colpi tra i tursiopi e i pescatori, per nulla contenti di vedersi rubare le esche da sotto il naso. I delfini hanno imparato in fretta a infilare il muso nella trappola e a estrarne il cibo senza farsi male; i pescatori hanno allora cominciato a rovesciare le gabbie così da nascondere l'apertura nella quale i tursiopi infilano il muso, oppure a nascondere le esche in scatole chiuse. A loro volta, i tursiopi hanno imparato a ribaltare le gabbie, e anche ad aprire le suddette scatole, tenute chiuse da un chiavistello che gli animali hanno scoperto come utilizzare.

La battaglia per le esche. Il fatto che i tursiopi sembrino perfettamente in grado di accedere alle esche senza incastrarsi nelle reti o ferirsi con gli uncini non ha comunque soddisfatto Peterson e il DDC, che hanno lavorato per inventarsi una nuova forma di trappola per granchi, dalla quale è impossibile estrarre l'esca anche per un tursiope.

E i cetacei hanno presto imparato a riconoscerle, e a girare alla larga dopo aver capito che non vale la pena perderci tempo. Almeno per ora: è difficile che i tursiopi di Koombana Bay rinuncino così in fretta a una fonte di cibo di facile accesso e che è anche divertente procurarsi. La battaglia con i pescatori di granchi è destinata a continuare.

30 novembre 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us