Animali

I tursiopi alzano la voce quando gli umani fanno rumore

Quando le attività umane producono livelli di rumore troppo alti, i tursiopi sono costretti a urlare per farsi sentire tra loro.

Tra le tante forme di inquinamento dei mari causato dalle attività umane, quello acustico è ancora quello meno considerato, soprattutto se confrontato a catastrofi globali come quella delle microplastiche. Eppure per moltissime specie sottomarine la comunicazione è fondamentale: vivere in ambienti troppo rumorosi può creare problemi anche gravi a certe specie.

I tursiopi, per esempio, "parlano" costantemente tra loro e hanno bisogno di silenzio per poter collaborare in modo efficiente; ora un nuovo studio pubblicato su Current Biology dimostra che, quando si trovano in ambienti troppo rumorosi, questi delfini "alzano la voce" per farsi sentire dai compagni – una soluzione che non è sempre sufficiente a contrastare il caos. 

Il test dei due bottoni. Lo studio è stato condotto non su esemplari selvatici, ma in un ambiente controllato – una piscina lunga circa 20 metri nella quale due maschi di nome Delta e Reese sono stati invitati a compiere un esercizio cooperativo in condizioni di rumore crescente.

L'attività prevedeva di premere contemporaneamente due pulsanti situati ai lati opposti della piscina – un risultato che i tursiopi hanno ottenuto grazie a una costante comunicazione fatta di fischi e altri rumori. Una volta svolto l'esercizio, i tursiopi hanno dovuto ripeterlo in condizioni di rumore ambientale (nello specifico, il rumore di uno strumento a pressione che viene usato per pulire l'acqua della piscina) con intensità sempre crescente.

Troppo rumore per loro. I risultati sono quelli previsti: per contrastare l'aumento del volume del rumore di fondo, i tursiopi hanno alzato a loro volta il volume dei fischi, nel tentativo di farsi sentire dal compagno in mezzo al caos. Purtroppo, nonostante i loro sforzi, Delta e Reese hanno visto la loro percentuale di successo crollare in condizioni troppo rumorose: normalmente riuscivano a coordinarsi per premere il bottone simultaneamente nell'85% dei casi, percentuale che cala al 65% quando il baccano è insostenibile.

I tursiopi, quindi, sono disturbati dal troppo rumore, ma non rinunciano a comunicare, alzando la voce pur di farsi sentire dai compagni; ma ci sono casi in cui nemmeno urlare aiuta, perché il frastuono prodotto da noi umani è eccessivo.

22 gennaio 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us