Animali

Sesso tra otarie e pinguini: perché?

Otarie orsine che si accoppiano con i pinguini imperatori: per i ricercatori non è una novità. Ma a cosa è dovuto questo comportamento? E quanto è diffuso?

Otarie orsine antartiche (Arctocephalus gazella) impegnate in violenti rapporti sessuali con pinguini reali (Aptenodytes patagonicus), obbligati a sottomettersi agli ingombranti mammiferi. A documentare queste scene su Marion Island, una fredda, piccola isola dell'Oceano Indiano sub-antartico, sono stati alcuni ricercatori che li hanno poi descritti in un articolo scientifico pubblicato su Polar Biology. Ma che cosa spinge i maschi di otaria ad accanirsi con i poveri pennuti?

Giochi pericolosi. Quando i biologi del Mammal Research Institute dell'Università di Pretoria (Sud Africa) hanno osservato questo comportamento per la prima volta, nel 2006, hanno pensato a un espediente adottato dalle otarie per sfogare la frustrazione sessuale, o a un gioco (o una lite) degenerati in un'aggressione sessuale. Di certo non si aspettavano di dover assistere alla stessa scena altre volte: si trattava infatti del primo caso conosciuto di otarie che tentavano di accoppiarsi con un animale appartenente a una diversa classe biologica.

Una triste fine. La cosa si è ripetuta altre tre volte, e su spiagge diverse: in tre occasioni su quattro, dopo una serie di rapporti, il pinguino è stato lasciato andare; in una l'otaria l'ha ucciso e mangiato (spesso, sull'isola, le otarie cacciano e mangiano i pinguini).

La frequenza degli episodi ha messo in allarme gli scienziati: tentare di accoppiarsi con i pinguini potrebbe essere diventato, per le otarie dell'isola, un comportamento appreso. Che le otarie abbiano capacità di apprendimento - per esempio quando si tratta di procacciare il cibo - è cosa nota. Alcuni maschi potrebbero aver visto altri alle prese con i pinguini, e avrebbero poi provato ad emularne i gesti. Questo potrebbe spiegare la frequenza crescente degli episodi. Ma perché un comportamento venga appreso occorre un vantaggio esplicito. Qual è in questo caso?

In mancanza di meglio. Una possibile ipotesi è che i pinguini rappresentino, rispetto alle femmine di otaria, una facile preda sessuale - perché più piccoli e inermi e perché meno contesi - con cui affinare le proprie doti copulatorie.

I giovani maschi di otaria filmati ad accoppiarsi con i pinguini non sembravano ancora abbastanza grossi da poter formare e difendere un proprio harem di femmine.

non è un errore. Potrebbero allora aver usato i pinguini per sfogare la propria frustrazione sessuale, in un momento di "esplosione ormonale" durante la stagione degli amori.

Difficile invece che abbiano sbagliato obiettivo, scambiando i pennuti per compagne appetibili. Ma il fatto è comunque talmente inusuale, che le risposte non sono certe.

20 novembre 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us