(Ri)scoperto l'animale con più zampe al mondo

Trovato vivo l'animale con 750 zampe che si credeva estinto negli anni '30. Ma adesso è a rischio per davvero

female_illacme_plenipes_mil0020_with_618_legs_-_zookeys-241-077-sp-6-top
750 zampe: ma come fa a coordinarle tutte? (Marek, P.; Shear, W.; Bond, J. (2012))

Quante zampe ha un millepiedi? Non fatevi ingannare dal nome: solitamente non più 40-50 paia, pari cioè a 80-100 appendici. Ma una specie recentenente avvistata in California potrebbe far alzare notevolmente il numero medio di zampe di questi piccoli invertebrati. Si tratta del Illacme plenipes, che con le sue 750 zampe si aggiudica il titolo di animale vivente con il maggior numero di arti.
Ma se state immaginando una creatura gigantesca e disgustosa degna di un film horror siete fuori strada: questo piccolo animaletto è del tutto innocuo ed è lungo al massimo 3 centimetri (vedi video in basso).

Estinto? No, riservato...
Avvistato per la prima volta nel 1928, l'Illacme plenipes è scomparso dalla circolazione per tutto il XX secolo, facendo credere agli scienziati di essersi estinto. E' stato riscoperto nel 2005 da Paul Marek, un entomologo dell'Università della California, che sull'ultimo numero della prestigiosa testata scientifica ZooKeys ha pubblicato la prima descrizione della curiosa anatomia di questo invertebrato.
Dotato di un numero di zampe compreso tra 550, nei maschi, e 750, nelle femmine, l'Illacme plenipes è in grado di produrre seta da alcuni peli che ha sul dorso. “E' il millepiedi più strano che mi sia capitato di studiare” commenta Marek. Vive nel sottosuolo e le sue zampe si sono perfettamente adattate alla forma e alle geometrie delle piccole rocce sulle quali si arrampica. Si muove nel buio del terreno grazie a un complesso sistema di antenne collocato sulla parte anteriore del corpo, assolutamente sproporzionato rispetto alle dimensioni complessive dell'animale.
E a differenza di tutti gli altri millepiedi ha la bocca perfettamente strutturata per bucare e succhiare i tessuti delle piante.

Si estingue davvero
Questo piccolo animale vive esclusivamente in un'area ben identificata della California, alle spalle di San Francisco, e la sua sopravvivenza è messa a dura prova dal continuo espandersi delle attività umane. “Dopo averlo perso per quasi un secolo, sarebbe un peccato lasciarlo estinguere proprio ora” ha detto Marek ai media.

Il video


Ti potrebbero interessare:
- Faccia a faccia con gli insetti: scopri i più curiosi e strani
- Mangeresti insetti a colazione? In futuro potrebbe essere normale...

21 Novembre 2012 | Franco Severo