Lo scoiattolo endemico dei boschi italiani

La fauna italiana si arricchisce di una "nuova" specie: lo scoiattolo nero calabrese.

scoiattolo-nero-calabrese
Lo scoiattolo nero calabrese (Sciurus meridionalis).|Antonio Mancuso

La biodiversità del nostro Paese si arricchisce di una specie nuova. Non è un minuscolo insetto o una piantina (quasi) insignificante, ma addirittura un mammifero: è lo scoiattolo nero calabrese (Sciurus meridionalis). Non che non se ne conoscesse l'esistenza, ma fino a qualche tempo fa si pensava che fosse una sottospecie del più comune scoiattolo rosso (Sciurus vulgaris).

 

scoiattolo nero calabrese, Sciurus meridionalis, fauna italiana
Lo scoiattolo nero calabrese (Sciurus meridionalis) nel suo habitat: è da apprezzare, in particolare, l'eleganza della livrea, nera sul dorso e bianca sul ventre. | Antonio Mancuso

Precursori. Dopo alcuni lavori scientifici, anche molto datati, che suggerivano potesse essere una specie a sé, uno studio (pubblicato su Hystrix) condotto da un gruppo di lavoro composto di ricercatori di varie università italiane, e coordinato da Adriano Martinoli (Università degli Studi dell'Insubria), ha approfondito e chiarito con metodi moderni la questione.

 

scoiattolo nero calabrese, Sciurus meridionalis, fauna italiana
Lo scoiattolo nero calabrese (Sciurus meridionalis) nel suo habitat: è da apprezzare, in particolare, l'eleganza della livrea, nera sul dorso e bianca sul ventre. | Antonio Mancuso

In particolare, lo studio ha permesso di stabilire che dal punto di vista genetico e morfologico (cioè nell’aspetto), lo scoiattolo nero calabrese può essere classificato proprio come specie a sé. Infatti, questo scoiattolo è più grosso e pesante di quello “classico” - lo scoiattolo rosso - e le due livree sono molto differenti (vedi foto qui a lato).

 

Non sono ancora stati fatti, per ora, studi approfonditi sul suo comportamento.

 

In pericolo. La specie vive in Calabria e in Basilicata, in particolare sul Pollino, sulla Sila e sulla catena costiera, e il suo habitat sono i boschi di conifere.

 

Anche il fatto che i boschi che abita fossero lontani da quelli popolati dallo scoiattolo rosso ha fatto pensare che la specie fosse distinta da quella più nota. È probabile che lo scoiattolo nero calabrese sia una popolazione rimasta isolata - durante le glaciazioni - da quelle dello scoiattolo comune più a nord, e si sia pian piano differenziata fino a diventare una specie autonoma.

Questo piccolo mammifero è quindi un endemismo italiano, ossia una specie presente solo nel nostro Paese. Purtroppo le attività umane, l'abbattimento dei boschi e, più recentemente, la presenza di specie invasive di scoiattoli  - come lo scoiattolo americano - hanno già messo a rischio questo animale così peculiare. 

 

23 Febbraio 2017 | Marco Ferrari