Animali

Il ragno che va in apnea per scappare dai predatori

In Costa Rica c'è un ragno che, quando si sente minacciato, si tuffa sott'acqua e ci rimane per mezz'ora.

Gli animali che vivono sulla terraferma raramente si avventurano in acqua, a meno che non abbiano adattamenti specifici che permettono loro di sopravvivere in un ambiente molto diverso: più freddo, privo di ossigeno "libero" e facile da respirare, e soprattutto abitato da predatori nuovi e sconosciuti. Come spiega Lindsey Swierk, biologa dell'università di Binghamton a New York, «per molte specie, bagnarsi per scappare dai predatori è più pericoloso di quanto lo siano i predatori stessi».

C'è un motivo se Swierk ne parla: il suo ultimo studio, pubblicato su Ethology, si occupa proprio di questo argomento. Lo fa presentando un'eccezione alla regola: un ragno del Costa Rica che, quando deve nascondersi da un predatore, si tuffa sott'acqua e ci rimane per un tempo sproporzionatamente lungo, sicuramente più lungo di quello che ci si aspetterebbe da un animale che non è equipaggiato per stare sott'acqua.

A caccia di ragni. Il ragno appartiene alla specie Trechalea extensa, diffusa in tutto il Centro America, dal Messico a Panama. L'esemplare oggetto dello studio è stato osservato nel 2019 in Costa Rica, in un torrente vicino alla stazione di ricerca di Las Cruces, durante un tentativo di cattura condotto da Swierk e il suo team. Per fuggire dai (giganteschi, in questo caso) predatori, il ragno ha dapprima reagito come fanno spesso gli esemplari della sua specie, cioè lanciandosi in acqua e approfittando della sua leggerezza per camminare sulla superficie e allontanarsi dalla minaccia. Dopo aver capito che non sarebbe bastato, però, l'animale ha fatto qualcosa di inaspettato: si è tuffato sott'acqua, nascondendosi sotto una roccia a circa 30 cm di profondità. E lì è rimasto, per più di mezz'ora.

Bolla d'aria del ragno. Il ragno è stato poi finalmente catturato una volta emerso dall'acqua, ma nell'attesa Swierk e il team sono riusciti a filmare il suo comportamento, e a studiarlo meglio dalla comodità del laboratorio. Hanno così notato che, quando si immerge sott'acqua, Trechalea extensa è coperta da una sottile pellicola d'aria, che rimane aderente al suo corpo grazie ai numerosi peli che lo ricoprono, e che sono abbastanza idrorepellenti da riuscire a sostenere la struttura.

La "bolla" ha lo scopo di trattenere abbastanza aria da permettere al ragno di respirare sott'acqua, ma non solo: serve anche per evitare all'animale uno shock termico e a tenerlo relativamente al caldo per tutta la durata dell'immersione. Finora questo comportamento è stato osservato in un singolo esemplare della specie (quello dello studio, appunto), ma la strategia funziona troppo bene per essere solo un caso: con ogni probabilità, l'apnea per salvarsi la pelle è una caratteristica comune a tutti i rappresentanti di Trechalea extensa.

17 maggio 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us